Al “Mazza”, vince il carattere del Napoli: 3-2 a un’ottima Spal

Tanta lotta e spettacolo al “Mazza” di Ferrara, dove il Napoli riesce a imporsi per 3-2 contro un’ottima SPAL: decidono le reti di Insigne, Callejón e l’azione personale di Ghoulam.

Al “Mazza”, vince il carattere del Napoli: 3-2 a un’ottima Spal 

Tanta lotta e spettacolo al “Mazza” di Ferrara, dove il Napoli riesce a imporsi per 3-2 contro un’ottima SPAL: decidono le reti di Insigne, Callejón e l’azione personale di Ghoulam.

Bastano pochi minuti per capire il tema della gara: il Napoli mantiene il controllo del pallone, cercando fluidità con il suo classico gioco palla a terra, mentre la SPAL si difende bassa, per poi ripartire con veloci giocate in contropiede che mettono spesso in difficoltà la difesa ospite. Dopo aver rischiato con un appoggio di Ghoulam verso la propria porta finito di poco fuori, gli azzurri vanno vicini al vantaggio con Hamšík, ma Gomis si fa trovare pronto sul primo palo. Al 13′, però, arriva a sorpresa il vantaggio dei padroni di casa, anche stavolta in ripartenza: Antenucci è bravo a difendere il pallone e lo appoggia per Schiattarella, che fa partire un destro perfetto che finisce nell’angolino basso. Per la quarta volta in stagione, i partenopei si trovano costretti così a rincorrere, ma la risposta stavolta è immediata e nemmeno un minuto dopo arriva il pareggio: Callejon ruba il pallone Mora ai limiti dell’area e serve Insigne, che si gira in un fazzoletto e batte Gomis con un sinistro potente. Dopo questo improvviso botta e risposta, la partita torna ai ritmi piacevoli di inizio gara: giocano bene e con un’ottima organizzazione anche i ragazzi di Semplici che, però, rischiano di subire il secondo gol con la deviazione di testa di Borriello verso la propria porta, parata sotto la traversa da Gomis. La SPAL continua a difendere con ordine e limita al massimo le occasioni degli ospiti fino al duplice fischio di Mariani: è 1-1 alla fine dei primi 45′, applausi del “Mazza” per i biancazzurri. La ripresa comincia sulla falsariga del primo tempo, con il Napoli che, con il passare dei minuti aumenta sempre di più il pressing, ma senza riuscire a creare grossi pericoli ai biancazzurri, molto ordinati in campo. Il tempo passa, ma gli ospiti non riescono a sbloccare la gara: Sarri decide allora di giocarsi le carte Allan e Milik, chierando la squadra con un super offensivo 4-2-3-1. Alla fine, però, la pressione dei partenopei viene premiata e al 72′ arriva la meritata rete del sorpasso: grande cross di Ghoulam in mezzo all’area, sbuca da dietro Callejón che, di testa, infila un incolpevole Gomis. Il gol sembra sbloccare gli azzurri che rischiano anche di chiudere la gara, ma il portiere di casa compie due ottimi interventi: prima respinge il colpo di testa di Milk con un bel guizzo, poi riesce a deviare il diagonale a botta sicura di Mertens, salvando i suoi. Interventi che si rivelano ancora più importanti perché, pochi minuti dopo, arriva il nuovo pareggio a firma biancazzurra che fa esplodere il “Mazza”: Viviani si guadagna un calcio di punizione dai 20 metri in posizione centrale e proprio l’ex Verona si inventa una gran traettoria, imparabile per Reina. Gli uomini di Sarri, però, non ci stanno e, ancora una volta, trovano la rete del 3-2 con una bella azione personale di Ghoulam: l’algerino si mette in proprio e supera due difensori avversari, prima di far partire un destro che fa finire il pallone nell’angolino basso. La SPAL continua a lottare su ogni pallone, anche perché gli ospiti non riescono a chiudere la gara con Milik (costretto anche a uscire nel finale per un infortunio piuttosto serio), ipnotizzato ancora da Gomis, ma non basta: colpo di grande carattere per il Napoli, che vince la sesta partita in altrettante gare; quarta sconfitta di fila per Semplici, ma i biancazzurri possono uscire decisamente a testa alta.

SPAL-NAPOLI 2-3 (1-1) SPAL (3-5-2): Gomis 7; Salamon 6, Vicari 6, Felipe 6.5 (66′ Vaisanen 5.5); Lazzari 5.5, Schiattarella 6.5, Viviani 6.5, Mora 5.5 (81′ Rizzo sv), Costa 5.5; Antenucci 6.5, Borriello 5.5 (86′ Paloschi sv). A disp.: Poluzzi, Marchegiani; Cremonesi, Bonazzoli, Konate, Mattiello, Schiavon, Vitale, Grassi. All.: Semplici 6.5 NAPOLI  (4-3-3): Reina 5; Hysaj 6, Maksimović 6, Koulibaly 6.5, Ghoulam 7.5; Zieliński 5 (70′ Milik sv), Diawara 5.5, Hamšík 6 (61′ Allan 6.5); Callejón 7, Mertens 5.5 (76′ Rog), Insigne 6.5. A disp.: Rafael, Sepe; Mário Rui, Jorginho, Maggio, Giaccherini, Albiol, Ounas, Tonelli. All.: Sarri 7.5 Arbitro: Mariani della sez. di Aprilia Marcatori: 13′ Schiattarella (S), 14′ Insigne (N), 72′ Callejón (N), 78′ Viviani (S), 83′ Ghoulam (N) Note-Ammoniti: Salamon, Viviani, Schiattarella (S); Insigne (N)

{loadposition adorizzontale} 

Print Friendly, PDF & Email