Altra rivoluzione: in partenza mezza rosa.

Inter

Non solo allenatore nuovo. Pure secondo la Gazzetta dello Sport, l’ennesima rivoluzione Inter passerà dal ribaltamento della rosa. Oltre a Jovetic e Ranocchia, che bene stanno facendo in prestito e che verosimilmente non torneranno a Milano, tanti sono i nerazzurri in odor di partenza: Brozovic, Banega, Andreolli (ma c’è uno spiraglio), Biabiany e Palacio, senza dimenticare le situazioni precarie di Eder, Gabigol (ma solo in prestito) e lo stesso Perisic (il croato non è in discussione, ma per un’offerta monstre potrebbe partire). In entrata invece, secondo la rosea, tanto dipenderà anche dal modulo del nuovo allenatore, visto che il 4-2-3-1 non è più così scontato. “Sul taccuino di Piero Ausilio per la mediana (oltre al sogno Verratti) ci sono quattro big: Strootman, Nainggolan, Krychowiak e Fabinho – sottolinea la rosea -. Dei due romanisti potrebbe arrivarne al massimo uno, ma costano parecchio. In attacco è noto l’interesse sul doriano Schick, su cui però ci sono diversi top club. Oggi a Roma la Samp incontra l’agente del ceco per cercare di rinnovare il contratto ed alzare la clausola, ora di 25 milioni. Fermo restando che si punta a far crescere Pinamonti, piace anche l’atalantino Petagna. Sull’asse Suning-Percassi, i rapporti con l’Atalanta non sono mai stati così buoni”.

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email