Bini: le colpe sono di tutti

L’ex difensore dell’Inter Graziano Bini ai microfoni di TuttoMercatoWeb ha esaminato il momento dell’Inter:

L’ex difensore dell’Inter Graziano Bini ai microfoni di TuttoMercatoWeb ha esaminato il momento dell’Inter: “Rigore? Nagatomo in effetti sembra fermare la propria corsa e Belotti è andato a cercare la gamba. L’Inter però è stata poca cosa, nel primo tempo ha fatto un possesso palla senza verticalizzazioni e nella ripresa il Torino ha meritato di vincere. Miranda ha poi fatto quel fallo a centrocampo che non è ammissibile da un giocatore come lui. Terzo posto? L’obiettivo dell’Inter adesso è il quarto posto. E in ogni caso, per come la stagione era partita, la definirei abbastanza deludente. Colpe? Parto dalla società e poi le responsabilità vanno a scalare. Prossima stagione? Parlerei con Mancini per capire che idee abbia, ma serve un uomo di calcio che parli con lui. Non Thohir che è il presidente. Non vedo un uomo di calcio che possa parlare con Mancini, ne serve uno più esperto di Ausilio. Anziché continuare a ingaggiare dg, prenderei Sabatini. Così Mancini avrebbe un interlocutore di calcio“.