Buon match al San Paolo tra Napoli e Manchester City: ma i Citizens passano 4-2

Il Napoli lotta ma non basta. Gli azzurri perdono in casa per 4-2 contro il Manchester City, con una qualificazione agli ottavi di finale sempre più complicata… 

Buon match al San Paolo tra Napoli e Manchester City: ma i Citizens passano 4-2

Il Napoli lotta ma non basta. Gli azzurri perdono in casa per 4-2 contro il Manchester City, con una qualificazione agli ottavi di finale sempre più complicata… 

LA PARTITA – Sul fronte formazioni, nessuna sorpresa nel Napoli con Sarri che conferma l’undici tipo con Jorginho ed Allan a centrocampo. In avanti spazio per il solito tridente formato da Callejon, Mertens e Insigne. Sorpresa, invece nel City, dove Guardiola lascia in panchina Walker, Silva e Gabriel Jesus per lanciare dal primo minuto Danilo, Gundogan ed Aguero. Il match parte a ritmi altissimi con le due squadre che giocano a velocità incredibile e senza un attimo di pausa. La spinta del San Paolo è fortissima e il Napoli pressa altissimo mandando spesso in difficoltà la squadra di Guardiola. Al 13′ arriva la prima occasione per i partenopei: il Napoli ribalta il fronte ed arriva subito in area del City. Hamsik serve il filtrante al belga, che prova il destro da posizione defilata trovando la presa di Ederson. I Citizens vanno in affanno e al 21′ il Napoli passa in vantaggio: Insigne avanza palla al piede e serve Mertens che di prima intenzione gli serve un pallone di ritorno con l’esterno. Insigne in area controlla e poi fredda Ederson con il destro sul palo lontano. L’assedio azzurro si ferma attorno al 28′, andando a coincidere con l’infortunio di Ghoulam. Infatti al 31′ entra Maggio per l’algerino dolorante al ginocchio. Da lì in poi è solo Manchester City che inizia ad attaccare a pieno organico e mette alle corde Hamsik e compagni. E al 34′ arriva il pareggio del City: sugli sviluppi di un corner arriva il pari degli inglesi. Traversone dalla destra, sul palo lontano Otamendi troppo libero arriva prima di Hysaj ed infila la porta di Reina. Napoli in totale “apnea” e City vicinissimo al vantaggio poco dopo al 39′. Altra azione da corner e stavolta è Stones a colpire e mandare il pallone a incocciare la traversa. Primo tempo che finisce sull’1-1.

La ripresa è ancora in sofferenza per gli azzurri e ancora un corner diventa fatale, visto che il City al 48′ passa in vantaggio. Sul cross dal corner di Sané è Stones a svettare solo a centro area, pallone che sbatte sulla traversa e poi a terra oltrepassando la linea di porta. Lo svantaggio, paradossalmente, rimette in carreggiata il Napoli con la squadra di Sarri che riprende vigore. Al 56′ traversa clamorosa di Insigne, col destro del numero 24 che supera Ederson ma si stampa sul montante. Il match resta molto bello e al 62′ Sané atterra in area di rigore Albiol e per Brych non ci sono dubbi nell’indicare il dischetto. Dagli undici metri Jorginho batte Ederson fa 2-2. Il San Paolo riprende fiato ma al 69′ in pochi secondi si passa dal possibile 3-2 al reale 2-3. Ecco quel che succede: palla fantastica di Mertens, che mette lo spagnolo davanti ad Ederson. Calcia alto lo spagnolo, che trova la risposta miracolosa del brasiliano. Sul corner successivo Hamsik perde un pallone “sanguinoso” e parte un contropiede devastante del City che va sul 3-2: Sanè si invola, vince il contrasto con Hysaj con il pallone che carambola sui piedi di Aguero che davanti a Reina non sbaglia. Sarri opera due cambi in rapida successione, inserendo Rog per Allan e Ounas per Jorginho. Ma negli ultimi minuti il Napoli non ne ha più, col City che trova anche il 4-2 in contropiede con Sterling al 92′: De Bruyne arriva ai venti metri e poi allarga a destra per l’esterno Reina che batte Reina in diagonale.

Print Friendly, PDF & Email