Coppa Italia, il Torino espugna l’Olimpico 2-1: Roma eliminata

Il muro Milinkovic-Savic e le reti di De Silvestri ed Edera condannano all’eliminazione i giallorossi…

Coppa Italia, il Torino espugna l’Olimpico 2-1: Roma eliminata

Il muro Milinkovic-Savic e le reti di De Silvestri ed Edera condannano all’eliminazione i giallorossi…

Serata stregata per la Roma nel penultimo appuntamento degli ottavi di finale di Coppa Italia 2017/2018: allo Stadio Olimpico la formazione giallorossa cade sotto i colpi del Torino di Mihajlovic, vittorioso a sorpresa 2-1 nella capitale. A decidere le reti di De Silvestri e del giovane Edera, ma ancor di più il secondo portiere granata, Milinkovic-Savic, autore di una prestazione assoluta con un calcio di rigore parato e una serie di parate di livello. La sfida dell’Olimpico parte con ritmi subito elevati, con le due squadre che provano a più riprese a rendersi pericolosi dalle parti della difesa avversaria. Il primo acuto è di marca granata, con Niang che al 3′ calcia dal limite con il pallone che sfiora la traversa dopo la deviazione di Juan Jesus. Sul corner seguente Belotti svetta di testa senza però sorprendere Skorupski. Poco più tardi ci prova senza fortuna anche Molinaro, mentre i giallorossi non riescono a trovare il varco giusto e per poco non vanno sotto nel punteggio al minuto 24′: punizione nei pressi della metà campo giallorossa, Edera pesca in mezzo De Silvestri che di testa indirizza a rete trovando però la grande respinta in tuffo si Skorupski. Botta e risposta dall’altra parte. El Shaarawy conquista un pallone dal limite e senza pensarci su due volte lascia partire un tiro a giro imprendibile per Milinkovic-Savic che si stampa sull’incrocio dei pali colpendo poi la riga di porta. Traversa che consente ai giallorossi di prendere fiducia, ma dopo l’ennesimo calcio d’angolo è il Toro a passare a sorpresa al 39′: palla messa in mezzo per la testa di Belotti lasciato colpevolmente solo, Skorupski respinge centralmente ma sulla ribattuta di De Silvestri non può opporsi in alcun modo. Due minuti dopo è Under a impensierire il secondo portiere granata che riesce a deviare ottimamente. Nella ripresa la Roma tenta di riaprirla, e l’occasione nitida capita nel corso del primo minuto con Milinkovic-Savic che sventa d’istinto la conclusione di El Shaarawy imbeccato sul secondo palo da Gonalons. La partita si infiamma al 60′, con Edera da una parte e Under dall’altra che non riescono a concretizzare due occasioni assai nitide. Il turco viene sostituito da Perotti, che si rende subito pericoloso sporcando i guantoni a un ottimo Milinkovic-Savic bravo ad evitare in tuffo anche sul pericoloso tiro da fuori di Gerson. Nel corso della stessa occasione però il serbo esce a vuoto sul cross di Strootman, con Schick che gira di testa colpendo però il palo a porta sguarnita. Girandola di cambi da una parte e dall’altra, con la Roma che passa a trazione offensiva, ma alla prima occasione utile della ripresa il Torino raddoppia al 73′: cross del neo entrato Berenguer che attraversa tutta l’area di rigore, sul secondo palo è ben appostato Edera che di testa non deve far altro che mettere dentro. Passano appena 4′ e la Roma ha la possibilità di riaprirla. Schick viene atterrato in area da Molinaro, l’arbitro non ha dubbi e assegna il tiro dal dischetto che però Dzeko si fa disinnescare da un provvidenziale Milinkovic. Finale di gara scoppiettante, che si tramuta in un vero e proprio tiro al bersaglio da parte dei giallorossi, che all’85’ trovano finalmente il goal dell’1-2: azione insistita dal limite, El Shaarawy pesca lungolinea Schick che in area stoppa e fredda il portiere granata che questa volta non può nulla. Il primo goal in giallorosso dell’ex Sampdoria ha però un retrogusto amaro. Negli ultimi assalti finali la Roma non riesce a sfondare la linea difensiva avversaria finendo eliminata in maniera beffarda dalla competizione nazionale. Poco prima l’Atalanta si era imposta con lo stesso risultato sul Sassuolo.

Print Friendly, PDF & Email