Corsport: uomini da non dimenticare

Oggi il Corriere dello Sport sottolinea i meriti di quattro giocatori nerazzurri che in stagione si sono sempre fatti trovare pronti. E ad accomunarli è il passaporto italiano.

Oggi il Corriere dello Sport sottolinea i meriti di quattro giocatori nerazzurri che in stagione si sono sempre fatti trovare pronti. E ad accomunarli è il passaporto italiano.

Corsport: uomini da non dimenticare

Si tratta di PolitanoD’AmbrosioGagliardini Ranocchia. Gente magari poco reclamizzata, che però ha offerto un contributo che vale la pena evidenziare. “L’ex-Sassuolo, sbarcato quest’anno alla Pinetina, non ha sofferto il salto in una big, si è preso la scena, senza mai mollarla, con una piccola flessione nel mese di gennaio, quando tutta l’Inter però ha battuto in testa”.

 

 

Anche nell’ultimo derby, peraltro, Politano è stato decisivo. E anche D’Ambrosio e Gagliardini sono stati protagonisti. “Il salvataggio sulla linea del terzino, che ha impedito a Cutrone di trovare il pareggio a una manciata di secondi dal fischio finale, ha avuto lo stesso valore di un gol – ricorda il Corsport– . Gagliardini, invece, è stata una scelta quasi obbligata in mediana, ma la cerniera costruita assieme a Brozovic, davanti alla difesa, ha permesso a Vecino di imperversare tra le linee rossonere.

E per un pelo ci scappava pure il gol, con quella conclusione a giro respinta in tuffo da Donnarumma. Contro il Milan, per gli ultimi concitati minuti, si è visto pure Ranocchia, che nella prima parte della stagione non aveva mai messo piede in campo, mentre con il nuovo anno ha accumulato 7 presenze, alcune delle quali anche da “centravanti”, trovando pure il gol in Europa League. Serietà e attaccamento gli hanno permesso di farsi trovare pronto. Ed ecco che, con pieno merito, presto potrebbe arrivare il rinnovo di contratto”

 

Fonte FC INTERNEWS

 

Print Friendly, PDF & Email