Fiorentina-Milan 0-1

Un gol di Calhanoglu tiene vive le speranze Champions

Un gol di Calhanoglu tiene vive le speranze Champions

Fiorentina-Milan 0-1
I rossoneri rispondono all’Atalanta grazie alla rete di testa del centrocampista turco, nella ripresa Donnarumma sbarra la strada a Chiesa. Orobici sempre a -3, la corsa all’Europa che conta continua.

Botta dell’Atalanta, risposta del Milan. I rossoneri passano 1-0 a Firenze grazie al gol di Calhanoglu e replicano così al successo dei bergamaschi sul Genoa, tornando così a -3 in classifica dagli orobici. Continua la crisi dei toscani, la vittoria al Franchi manca dal 16 dicembre.

C’E’ BAKAYOKO – Montella è senza Pezzella e Veretout, al suo posto Vitor Hugo e Dabo. Gattuso si affida in mezzo al campo a Bakayoko a testimonianza che la lite della settimana scorsa è passata, nel tridente con Suso e Piatek c’è Borini. I viola risentono del clima di contestazione del Franchi (tranne i festeggiamenti per i 50 anni dallo scudetto): i ragazzi di Montella appaiono timidi e impauriti, così sono gli ospiti a prendere il pallino del gioco in mano. La rete del vantaggio è nell’aria e, dopo due parate importanti di Lafont su Suso e Piatek, al 35′ classico cross dello spagnolo per l’inserimento vincente di testa di Calhanoglu, che sfiora quanto basta con la testa per battere il portiere viola. Aumentano i fischi del pubblico e la reazione della Fiorentina non c’è.

 

BENE DONNARUMMA – Al rientro in campo dopo l’intervallo è un’altra Fiorentina, spinta ora anche dai propri tifosi. Il più attivo, manco a dirlo, è Federico Chiesa che prima libera Mirallas in area, ma il belga calcia male, e poi, dopo un brutto pallone perso da Kessie, impensierisce Donnarumma, abile a sbarrargli la strada. Montella si gioca il tutto per tutto con Vlahovic (e non Simeone) ma a sfiorare il gol è Cutrone in contropiede che però incrocia troppo il tiro di destro. Il vice-Piatek non segna dal 2 dicembre. Nel recupero Romagnoli, oggi 150 presenze in rossonero, stoppa l’ultimo tentativo di Chiesa. E così Gattuso può festeggiare un successo prezioso dei suoi: determinante sarà il prossimo turno con Juventus-Atalanta, non c’è dubbio che a casa Milan si tiferà per la Vecchia Signora.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Laurini (23′ st Gerson), Milenkovic, Vitor Hugo, Biraghi; Dabo (40′ st Nörgaard), Edimilson (29′ st Vlahovic), Benassi; Chiesa, Muriel, Mirallas. A disp.: Brancolini, Terracciano, Hancko, Ceccherini, Ferrarini, Antzoulas, Montiel, Simeone, Koffi. All.: Montella.
MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Calhanoglu; Suso (36′ st Castillejo), Piatek (29′ st Cutrone), Borini (43′ st Laxalt). A disp.: Reina, A. Donnarumma, Zapata, Conti, Mauri, Bertolacci. All.: Gattuso.
ARBITRO: Mariani di Aprilia.
RETE: Calhanoglu al 35′.
AMMONITI: Biraghi, Laurini e Donnarumma.
ANGOLI: 6-5 per il Milan.
RECUPERO: 1′ e 5′.

Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!
Print Friendly, PDF & Email