Graziano Bini ai microfoni di Inter Channel

“Indossare la maglia dell’Inter era motivo d’orgoglio”.

L’ex difensore Graziano Bini, all’Inter dal 1971 al 1985, è stato intervistato da Inter Channel per il programma “Memorabilia”. Come riporta il sito ufficiale nerazzurro il classe 1955 ha ripercorso diversi passaggi della sua avventura interista, fra cui la vittoria del campionato 1979-1980 e l’illusorio gol nella semifinale di ritorno della Coppa dei Campioni 1980-1981 contro il Real Madrid. ANNI INTENSI – «Nove su dieci mi ricordano quel gol al Real Madrid. Tra i pochi segnati però secondo me il più bello è uno alla Juventus, tecnicamente importante. Indossare la maglia dell’Inter non era semplice e allo stesso tempo era motivo di orgoglio. Il mio provino decisivo, nel 1968, avvenne davanti agli occhi di Helenio Herrera ad Appiano Gentile. In tutte le squadre c’erano dei grandissimi giocatori. Io per esempio considero Alessandro Altobelli il centravanti italiano più forte degli ultimi quarant’anni. Anche la difesa era una buona difesa con me, Roberto Mozzini, Nazzareno Canuti e Giuseppe Baresi. Potessi rivivere un giorno della mia carriera da calciatore sceglierei una partita che non ho giocato: il giorno che abbiamo vinto il campionato con la Roma in casa ero infortunato. Mi ricordo volentieri anche il gol con cui abbiamo vinto la Coppa Italia per 2-1 contro il Napoli».

{loadposition EDintorni}

Print Friendly, PDF & Email