Il 3D, la nuova frontiera del VAR in Italia

Innovazioni per il VAR in Italia

L’introduzione del VAR, Video Assistant Referees, nella scorsa stagione in Serie A ha portato notevoli cambiamenti sia per il fuorigioco che per i cartellini gialli e rossi.

Come riferisce il designatore arbitrale della Serie A, Nicola Rizzoli, in conferenza stampa, il VAR nella stagione conclusa ha portato ad una riduzione del 20% di cartellini gialli e rossi. Nonostante questi miglioramenti, la tecnologia utilizzata dagli arbitri sarà ulteriormente migliorata, questi ultimi, infatti, potranno usufruire del 3D dalla prossima stagione, che sarà molto più efficace soprattutto per quanto riguarda i fuorigioco di pochi centimetri, dando la possibilità di ridurre ulteriormente gli errori.

VAR che non verrà utilizzato in Serie B, come successe anche nella scorsa stagione e nei play-off e play-out, perché questo problema deve essere prima affrontato dalla Federazione e dalla Lega di Serie B, in quanto sia a livello finanziario e economico, che per il residuo numero di arbitri in cadetteria al momento non sufficiente, non permettono l’introduzione della tecnologia nel campionato di Serie B. Il calcio italiano si rinnova ancora: eravamo abituati al 3D nei cinema ma adesso gli occhialini ci serviranno anche per le partite.

Fonte RAI Sport 

Print Friendly, PDF & Email