Inter cinque anni fa l’addio di Zanetti a San Siro

Tutti i suoi successori

5 anni fa, il ritiro di Javier Zanetti

Tutti i suoi successori

Inter cinque anni fa l’addio di Zanetti a San Siro

Il 10 maggio 2014 il capitano giocò per l’ultima volta davanti al pubblico del Meazza: da allora tre graduati ufficiali e qualche comparsa.

Dall’estate 2001, quando gli venne assegnata la fascia tolta all’infortunato Ronaldo, al maggio 2014, quando disse addio al calcio: tredici anni da capitano per Javier Zanetti, primatista assoluto di presenze con la maglia nerazzurra (858 in gare ufficiali).

A raccogliere la pesante eredità fu Andrea Ranocchia, nominato capitano dei nerazzurri nell’estate successiva all’addio dell’argentino. Le prestazioni del centrale, però, non furono sempre convincenti, tanto che la fascia passò spesso di braccio.

Le esclusioni tecniche di Ranocchia dall’undici titolare portarono Mazzarri prima e Mancini poi a scegliere dei capitani diversi: il primo fu Yuto Nagatomo.

Altro sostituto di Ranocchia fu Fredy Guarin, che nel settembre 2014 contro il Dnipro indossò per la prima volta la fascia di capitano. La sorte si ripeté altre volte per il colombiano, che però non fu mai nominato titolare del ruolo.

Dopo la travagliata stagione 2014/’15, la società e Roberto Mancini, allora tecnico dell’Inter, fecero all in su Mauro Icardi, nominato capitano al posto di Andrea Ranocchia. L’argentino è stato il più longevo dai tempi di Zanetti, avendo tenuto la fascia per quasi quattro campionati, fino agli ultimi eventi.

Dopo la travagliata stagione 2014/’15, la società e Roberto Mancini, allora tecnico dell’Inter, fecero all in su Mauro Icardi, nominato capitano al posto di Andrea Ranocchia. L’argentino è stato il più longevo dai tempi di Zanetti, avendo tenuto la fascia per quasi quattro campionati, fino agli ultimi eventi.

Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!
Print Friendly, PDF & Email