Inter e FPF problema sul tavolo da sottovalutare

Prima di parlare dei possibili obiettivi di mercato Inter sarebbe meglio ricordarci del FPF...

UEFA FFP

Prima di parlare dei possibili obiettivi di mercato Inter sarebbe meglio ricordarci del FPF… 

Inter e FPF problema sul tavolo da sottovalutare

Prima di spararle grosse sugli obiettivi Inter del prossimo mercato estivo sarebbe opportuno ricordare che fino al 30 giugno 2019 siamo ancora nel “Settlement agreement” firmato da Thohir con l’UEFA.

 

A fine giugno, se i bilanci Inter saranno ottemperanti agli accordi con l’UEFA, usciremo finalmente dal settlement agreement, avremo un diverso trattamento per quanto riguarda il numero dei giocatori da iscrivere nella lista delle competizioni europee ed avremo più libertà per rinforzare l’organico della squadra.

Oggi il problema è ancora molto in evidenza sulla scrivania di Marotta che sa benissimo che entro tale data devono essere generati ca. 45 – 50 milioni di Euro per essere liberati dal settlement agreement. In relazione a ciò in sede si sta lavorando per individuare i nomi che andranno a comporre quella lista che deve portare plusvalenze per 40 – 50 mln. entro il 30 giugno 2019.

In soldoni il club nerazzurro sta lavorando per ripetere anche quest’anno la strategia che ha portato lo scorso giugno e centrare la produzione delle plusvalenze richiesta dal FPF, così da rientrare nei paletti fissati dall’Uefa. Alcuni dei nomi che andranno a comporre la lista dei sacrificati sono già sui taccuini di vari procuratori e direttori sportivi.

Il Nerazzurro ha raccolto le voci relative ad alcuni nomi, ma non essendoci ancora ufficialità, si preferisce non farne menzione.

Certamente tra i tanti giovani Primavera ancora tesserati e quelli in giro per l’Italia con varie formule, dovrebbe esserci la possibilità di centrare gli obietitivi, ma c’è anche il rischio di perdere qualcuno forte è elevato… I nostri dirigenti dovranno stare molto attenti per non ripetere anche quest’anno “l’operazione Zaniolo”, inserito nell’affare Nainggolan per poco più di 4 mln di Euro…

In molti prima di far nomi di top players in arrivo dovrebbero concentrare la loro attenzione su questa operazione complessa, che la dirigenza dovrà mettere a punto per allontanare lo spettro FPF  a fine giugno ed iniziare “la caccia” quei giocatori necessari al salto di qualità per colmare il gap con la prima della classe e presentarsi in Europa con liste complete e non in limitazione.

Sono 2 operazioni quasi parallele, ma senza il completamento della prima operazione entro il 30 giugno non vediamo possibilità di pensare ad un mercato con “certi nomi” con i quali qualche penna si bea…  rimarremo ancora nel “Settlement agreement” e difficilmente quei nomi arriveranno… Sicuramente in corso Vittorio Emanuele si sta lavorando seriamente per la soluzione del problema, ma sarà l’UEFA e liberarci, solo dinnanzi a fatti concreti. Pensateci sopra tutti.

Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!
Print Friendly, PDF & Email