Inter è tempo di rinnovi: Handanovic a vita e Lautaro più ricco

Il portiere allunga fino al 2022, ingaggio confermato. Discorsi già avviati anche tra il club e l’argentino: lo stipendio salirà con i bonus fino a 3 milioni

L’archero dell’Inter Samir Handanovic

Il portiere allunga fino al 2022, ingaggio confermato. Discorsi già avviati anche tra il club e l’argentino: lo stipendio salirà con i bonus fino a 3 milioni

Inter è tempo di rinnovi: Handanovic a vita e Lautaro più ricco

 

Notizie Flash

Work in progress, penne in mano che ora si pensa ai rinnovi. L’Inter ha pulito il campo di Antonio Conte: nessun caso aperto, ma la voglia di sistemare un paio di situazioni è certa. Oltre a quella di D’Ambrosio, per il quale manca solo l’annuncio: per il difensore nuova scadenza 2022.

Marotta e Ausilio guardano oltre: Handanovic e Lautaro sono i prossimi due. Con tempistiche diverse, con complicazioni differenti, ma in fondo la forza del lavoro sul mercato estivo è stata proprio questa: consegnare a Conte un gruppo senza questioni da risolvere, senza pensieri per situazioni parallele.

Un anno fa di questi tempi il conto del ristorante presentava i nomi sparsi di Icardi, Brozovic e Skriniar, tre pilastri. Ora il clima è assai più sereno: dettagli, questi, che a Conte non possono non far piacere.

E quindi il portiere allunga con lo stesso ingaggio (3,2 milioni) fino al 2022, quando avrà 38 anni, mentre Lautaro allungherà al 2024 un accordo che, bonus compresi, potrà farlo “salire” a 3 milioni l’anno.

Il Nerazzurro, l’unico vero quotidiano dei tifosi interisti!

Fonte Gazzetta dello Sport

Print Friendly, PDF & Email