La Juventus può farcela, contro il Tottenham?

Deve rimediare al 2-2 dell’andata: sarà una partita complicata e molto rischiosa…

Deve rimediare al 2-2 dell’andata: sarà una partita complicata e molto rischiosa…

La Juventus gioca stasera allo stadio Wembley di Londra la partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Tottenham, la squadra del nord di Londra che ormai da anni è fra le prime del campionato inglese. Dopo aver perso due finali di Champions League in tre anni, la Juventus anche in questa stagione ha come obiettivo competere per la vittoria del torneo. La partita di andata degli ottavi, tuttavia, non è andata come previsto, e da un incontro che avrebbe potuto vincere ne è uscita con un pareggio e soprattutto con due gol subiti in casa che stasera a Londra dovrà ribaltare.

Dopo il 2-2 dell’andata, per passare il turno stasera la Juventus è costretta a vincere con qualsiasi risultato o a pareggiare segnando più di due gol (se finisce 2-2 la partita va ai supplementari). Il punto debole del Tottenham è la sua difesa, che stasera è per giunta priva di uno dei suoi titolari, il belga Toby Alderweireld, e di uno dei due terzini, il francese Serge Aurier. Per la Juventus quindi non sarà così complicato tirare in porta e cercare di segnare più di un gol. Il problema è che sta alla Juventus “fare la partita”, perché è in svantaggio nel risultato complessivo e deve quindi recuperare. La ricerca del gol potrebbe portare a uno sbilanciamento della squadra verso l’attacco, che potrebbe venire sfruttato dalla qualità offensiva del Tottenham, rappresentata soprattutto dal suo attaccante Harry Kane, titolare dell’Inghilterra, considerato uno dei centravanti più forti al mondo.

Print Friendly, PDF & Email