Le parole di Miranda, Jovetic e Miangue…

I tre nerazzurri hanno risposto alle domande dei media americani al termine dell’allenamento presso la University of Portland

PORTLAND – Il primo a prendere la parola di fronte ai giornalisti americani è stato Senna Miangue: “È molto emozionante essere qui con la prima squadra, mi piace Portland, è un bel posto. È un onore essere negli USA”.

“Siamo tutti in attesa di cominciare a giocare, il primo match contro il Real Salt Lake sarà un’amichevole, ma è importante giocare bene e provare a vincere. Anche perché i buoni risultati danno fiducia”. “Non ho ancora visto dei match da vivo, ma so che molti giocatori europei giocano in MLS e stanno facendo bene, è un campionato in crescita”.

A seguire è stata la volta di Stevan Jovetic:

“Conosco la MLS, ho visto alcune partite, ci sono molti grandi giocatori e il campionato cresce molto velocemente. Un torneo come la International Champions Cup ci aiuta molto in preparazione, perché giochiamo contro grandi squadre. Speriamo che i tifosi vengano allo stadio, vogliamo fare bene nella competizione e prepararci al campionato”. “Saranno tutti match importanti, giocare contro grandi squadre e con stili differenti aiuta a prepararsi per il campionato. Contro il Paris Saint-Germain sarà un grande match perché è una grande squadra, è sempre una cosa buona quando grandi squadre si affrontano. Noi abbiamo fan in tutto il mondo ed è bello che possano vederci giocare dal vivo”.

A chiudere la seduta di interviste è stato Joao Miranda:

“Ogni partita è diversa, perché giocheremo con club sudamericani, europei e della MLS”. “L’International Champions Cup è un trofeo ed è importante vincere sempre, che si tratti di coppe o amichevoli, perciò vogliamo vincere”. “Ho seguito la MLS, è un bel campionato, le nostre partite aiutano a far avvicinare i tifosi al movimento anche se il calcio sta crescendo molto qui”. “Contro l’Estudiantes sarà un match stimolante, mi piacciono le partite difficili perché motivano. A New York abbiamo tanti tifosi che verranno a vederci”.

Print Friendly, PDF & Email