Primi chiarimenti sul nuovo blocco del Governo cinese su investimenti esteri

Abbiamo ricevuto le prime notizie relative alla conferma blocco sancito tempo addietro dal Governo cinese sugli investimenti all’estero.

Primi chiarimenti sul nuovo blocco del Governo cinese su investimenti esteri

Abbiamo ricevuto le prime notizie relative alla conferma blocco sancito tempo addietro dal Governo cinese sugli investimenti all’estero.

Al momento non esistono chiarimenti o norme attuative ufficiali, esiste il decreto del Governo della Repobblica Popolae Cinese, del quale forniamo in calce la versione inglese. Le informazioni che ci giungono e che potrebbero riguardare Suning e l’Inter, devono secondo le nostre fonti essere interpretate, anche se è molto difficile dare interpretazioni che noi in Italia, secondo il nostro diritto definiamo “autentiche”, ovvero l’interpretazione di una legge effettuata dal medesimo organo che ha posto in essere l’atto normativo. È un meccanismo normativo, non interpretativo, poiché impone norme ed è fonte del diritto. Secondo le informazioni raccolte e riguardanti il mondo dello sport, il governo cinese intende bloccare investimenti per l’acquisto di clubs sportivi stranieri, svolgono la loro attività in altri paesi che non siano la Repubblica Popolare Cinese. Gli investimenti per l’acquisto di atleti per l’impiego sul territorio della Cina di atleti ed il pagamento di stipendi esorbitanti a tali atleti stranieri per svolgere in Cina la loro professione. Secondo logica non dovrebbero rientrare l’acquisto di atleti per clubs già acquistati, per lo sviluppo ed il potenziamento dei club stassi. In soldoni il governo cinese non dovrebbe proibire ad un gruppo come Suning, che fattura olre 50miliardi di Dollari, di spendere un paio di centinaia di milioni di Euro per una campagna di player trading. Suning potrebbe essere boccata in altre attività, le attività che riguardano l’attività immobiliare, la costruzione di stadi, di hotels e di infrastrutture connesse, queste attività potebbero essere si bloccate dal governo. Le nostre fonti continueranno ad approfondire in merito ed in caso di novità non mancheranno tutte le informazioni che riusciremo a raccogliere.

Eccop il testo originale in lingua inglese del provvedimento:

State Council issues guideline on overseas investment The State Council has released a guideline to promote healthy growth of overseas investment and prevent risks. The guideline intends to drive the output of China’s products, technology and services, and deepen cooperation with countries involved in the Belt and Road Initiative. According to the document, China will support eligible domestic enterprises to make overseas investment and join in the construction of projects in the Belt and Road Initiative. These enterprises should take the lead to export China’s superior technology and equipment, upgrade the nation’s research and manufacturing ability, and make up the shortage of energy and resources through prudent cooperation in oil, gas and other resources. Overseas investments against the peaceful development, win-win cooperation, and China’s macro control policies will be restricted. Those on the restriction list include real estate, hotels, entertainment, sport clubs, outdated industries and projects in countries with no diplomatic relations with China, chaotic regions and nations that should be limited by bilateral and multilateral treaties concluded by China. In addition, the guideline also prohibits domestic enterprises being involved in overseas investment that may jeopardize China’s national interests and security, including output of unauthorized core military technology and products, gambling, pornography and other prohibited technology and products.