‘Reuters’ svela il rosso di bilancio del Milan

L'agenzia di stampa britannica ha analizzato i conti rossoneri al 30 giugno 17, evidenziano un bilancio in perdita...

L’agenzia di stampa britannica ha analizzato i conti rossoneri al 30 giugno 17, evidenziano un bilancio in perdita…

‘Reuters’ svela il rosso di bilancio del Milan. Il Milan di Vincenzo Montella è concentrato sul campo per risolvere i problemi di una squadra che tarda a decollare dopo la campagna acquisti estiva entusiasmante.

 

La società, nel frattempo, sta lavorando per far quadrare i conti e rilanciare la gloriosa storia dei colori rossoneri.

Il prossimo 13 novembre ci sarà l’assemblea dei soci a Casa Milan dove saranno discussi cifre, dati e numeri di questo secondo semestre del 2017 (il Milan ha un bilancio basato sull’anno solare e non su quello sportivo come Inter e Juventus).

Intanto sono arrivate le prime indiscrezioni sul bilancio che verrà approvato nell’assemblea. L’agenzia di stampa ‘Reuters’ ha avuto modo di analizzare stralci del resoconto finanziario al 30 giugno 17, che tiene conto, dunque, dei primi sei mesi dell’anno in corso.

La perdita consolidata del primo semestre si attesta intorno a 32,6 milioni di euro a fronte di una perdita di 34,2 milioni del 2016, anno che si chiuse con un rosso di 75 milioni di euro.

Nel secondo semestre del 2017 le perdite saranno sicuramente ampliate a causa del calciomercato ma secondo l’analisi del calcolo dei covenant delle obbligazioni del Milan sottoscritte da Elliott, non sono emerse criticità.

L’analisi tiene conto anche delle ricapitalizzazioni effettuate da Yonghong Li. Proprio gli aumenti di capitale sono uno degli elementi chiave del piano industriale 2017-2022 che porterà ad un equilibrio economico-finanziario della società Milan.

Inoltre, il cda ha delega per un altro aumento di capitale di 60 milioni di euro qualora i proventi del mercato asiatico non dovessero dare i frutti previsti.

Il terzo pilastro del piano industriale di Li è la rinegoziazione del debito finanziario in scadenza ad ottobre costituito da due obbligazioni per un totale di 130 milioni sottoscritte da Elliott al tasso fisso del 7,7%.

Un primo bond da 73,7 milioni è stato utilizzato per pianare i debiti del Milan mentre il secondo da 54,4 per finanziare parte della campagna acquisti estiva.

Inoltre Rossoneri Sports Investement Lux ha ricevuto 180 milioni dal fondo Elliott per concludere la trattativa per l’acquisizione del club da Fininvest con un tasso dell’11% e con in pegno l’intero club qualora Yonghong Li non rispettasse gli accordi.

Insomma, una situazione economico-finanziaria attualmente sotto controllo e che rasserena l’ambiente rossonero.

Fonte Reuters – Sport Notizie

Print Friendly, PDF & Email