Torna di moda un vecchio obiettivo?

Possibile affare con il Torino?

 

L’entrata in scena di Suning Commerce Group potrebbe aprire nuovi ed interessanti scenari per il mercato dell’Inter. Obiettivi che prima sembravano irraggiungibili per gli elevati costi ora diventano accessibili. Uno di questi gioca a Torino e si chiama Bruno Peres. Il brasiliano piace molto sia ad Ausilio che a Mancini al quale ricorda molto Maicon bravo a puntare e saltare l’uomo ed a crossare dal fondo. Però si sa che la bottega Cairo è molto cara, infatti il presidente granata per il suo gioiello classe 1990 vuole almeno 25 milioni di euro.

Scherzo del destino a giocare a favore dei nerazzurri potrebbe essere il nuovo allenatore del Torino che dalle parti di Appiano conoscono molto bene: Sinisa Mihajlovic. Il serbo, appena insediatosi sulla panchina dell’ormai nuovo Ct della Nazionale Giampiero Ventura, vuole circondarsi di gente fidata come alcuni elementi da lui già allenati ai tempi della Sampdoria. Ed uno di questi è il brasiliao Eder arrivato nel mercato di gennaio in nerazzurro ma che non ha convinto pienamente. Su di lui pende un obbligo di riscatto da 12,5 milioni che nel 2017 i nerazzurri dovranno versare nelle casse blucerchiate. L’idea dei nerazzurri è quella di proporre uno scambio di giocatori con conguaglio da stabilire che i nerazzurri dovranno versare ai granata. Al momento però questa rimane solo un’idea, attendiamo prima di conoscere cosa sta succedendo in Cina.

Print Friendly, PDF & Email