Tutto dipende da Handanovic…

Tutto dipende da Handanovic… 

E se i ruoli si ribaltassero? Dopo svariate sessioni di mercato nelle quali Samir Handanovic mostrava la sua frustrazione per la mancanza del raggiungimento degli obiettivi di squadra e l’impossibilità di calcare il tanto agognato palcoscenico della Champions, adesso potrebbe essere l’Inter a spingere per l’uscita dello sloveno in estate per far spazio a un suo connazionale. Secondo Tuttosport, infatti, Suning ha un sogno per la porta nerazzurra: Jan Oblak, goalkeeper dell’Atletico Madrid, classe 1993.

Alla base di tutto, proprio la scelta che compirà Handa a fine stagione. “A fine campionato la questione potrebbe riaprirsi se l’Inter non dovesse centrare il terzo posto. Handanovic però in estate compirà 33 anni e dovrà valutare il dà farsi. Difficilmente l’Inter lo metterà alla porta, ma se dovesse crearsi la situazione di dover cercare un sostituto all’altezza, ecco che il ds Ausilio non si farà trovare impreparato”, sottolinea TS.

“Oblak ha un contratto lungo con l’Atletico (2021) e una valutazione monstre visto che il club spagnolo gli ha fatto firmare una clausola di rescissione da 100 milioni – puntualizza il quotidiano torinese -. Più semplice ragionare, anche in prospettiva 2019, su tre profili che bene stanno facendo, ma che non hanno ancora completato il loro processo di affermazione. Da ormai due anni abbondanti l’Inter segue il nazionale tedesco Bernd Leno (’92) del Bayer Leverkusen e il brasiliano – di passaporto portoghese – Ederson (’93) del Benfica.

Quest’ultimo, cresciuto nel San Paolo, ma di fatto al Benfica dall’età di 16 anni, ha uno sponsor particolare, ovvero l’ex Julio Cesar che con lui condivide lo spogliatoio dall’estate 2015 e che da questa stagione gli ha lasciato definitivamente il posto da titolare. Infine, restando nella penisola iberica, occhi su Sergio Rico (’93), numero uno del Siviglia e nel giro della nazionale spagnola. Tutti e tre sono stati promossi dagli osservatori, devono ancora migliorare e hanno valutazioni simili, fra i 15 e i 20 milioni. L’Inter proseguirà a tenerli sott’occhio”. Il tutto senza dimenticare Mattia Perin, mai uscito dalla lista dei nomi più graditi.

{loadposition EDintorni}

Fonte FC Inter News

Print Friendly, PDF & Email