Vallini: c’è fiducia in casa Inter

La giornalista esamina il momento della squadra di Mancini in previsione del finale del campionato e con l'obiettivo di centrare il terzo posto:

La giornalista esamina il momento della squadra di Mancini in previsione del finale del campionato e con l’obiettivo di centrare il terzo posto:

Vallini: c’è fiducia in casa Inter

La giornalista esamina il momento della squadra di Mancini in previsione del finale del campionato e con l’obiettivo di centrare il terzo posto: “Quando un pareggio vuol dire fiducia. L’Inter, infatti, ha giocato alla pari contro una squadra sospinta dall’entusiasmo di otto vittorie consecutive e senza Palacio, Icardi, Kondogbia e Joevetic. Il capitano nerazzurro nelle ultime sei partite da titolare ha migliorato la media gol di un anno fa, quando si aggiudicò il titolo di capocannoniere con Toni. Può essere lui il vero trascinatore per il finale di stagione, ma non è il solo. A raggiungere i livelli più alti c’è anche Ivan Perisic, l’acquisto più oneroso dopo quello di Kondogbia, che pure è cresciuto molto. La fase difensiva è sicuramente da migliorare: l’Inter prende gol da 7 partite, in 5 dall’89esimo in poi, l’ultimo match a porta inviolata risale al 3 febbraio. L’Inter con Thohir in tribuna scenderà in campo conoscendo già il risultato del derby di Roma e se sarà pareggio, allora, la fiducia sarà un po’ più motivata“.