Vai al contenuto

Oppini al veleno: “In Europa League, l’Atalanta ha affrontato avversarie più forti dell’Inter in Champions”

Oppini juve atalanta
CONDIVIDI:
Banner Libro

Il noto personaggio televisivo legato ai colori bianconeri si complimenta con l’Atalanta, lanciando una frecciatina, però, ai nerazzurri di Milano.

I bergamaschi di Giampiero Gasperini hanno portato a termine l’impresa. Battendo 3 a 0 i Campioni di Germania del Bayer Leverkusen, grazie ad una tripletta di Ademola Lookman, hanno alzato al cielo l’Europa League.

Una coppa che in Italia manca dal 1999 (a quei tempi si chiamava Coppa UEFA) quando a vincerla fu il Parma di Alberto Malesani. Dopo 25 anni, il trofeo europeo torna nel Belpaese, grazie alla Dea nerazzurra, reduce dalla sconfitta in finale di Coppa Italia contro la Juventus.

Tanti i volti legati al calcio che si sono complimentati (e chi no) con l’impresa dei bergamaschi. Tra questi c’è anche Francesco Oppini, il quale sui propri social ha voluto elogiare squadra e tecnico. “Capolavoro Atalanta, capolavoro Lookman“, afferma l’opinionista e tifoso della Juventus nelle proprie storie di Instagram. “Capolavoro Gasperini! Noi continuiamo a parlare di Thiago Motta, di Fonseca e di De Zerbi.. ma lasciamo a casa gente come Gasperini o Conte. Non consideriamoli, lasciamoli ad altri.. giusto così! Pensateci“.

Ma se da una parte, Oppini si concentra sulla storica vittoria dell’Europa League da parte dell’Atalanta e sulla figura del tecnico, da un’altra si lascia andare ai veleni che scorrono nei confronti di altre squadre, una in particolare: l’Inter. Infatti, la voce ufficiale della Juventus per Telecity Netweek, ha voluto lanciare una frecciata ai nerazzurri di Milano e ai suoi tifosi (una frecciatina che è arrivata anche da Gasperini in conferenza stampa).

Oppini, infatti, continuando nella stessa storia di Instagram, afferma: “L’anno scorso l’Inter, tra ottavi di Champions e finale ha affrontato squadre meno forti di quelle che l’Atalanta ha affrontato quest’anno in Europa League. Perché ha beccato il Liverpool, il Marsiglia e i Campioni di Germania, mentre là due portoghesi e il Milan“. Il tutto, poi, si estende anche con un tweet.

Nonostante quest’ultimo riferimento, Oppini dimentica che delle due portoghesi affrontate si parla della seconda (il Porto) e della vincitrice (il Benfica, che aveva battuto i bianconeri nella fase a gironi) dello scorso campionato nazionale. Mentre in finale si affrontava i Campioni d’Inghilterra (il Manchester City di Guardiola). Insomma, per l’opinionista juventino non c’è via di scampo: a quanto pare, è davvero tutto “bianco e nero”. Anche se il veleno che ha in corpo lascia presagire che, almeno gli incubi, li fa in nerazzurro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts