Vai al contenuto

Rocchi ha deciso l’arbitro per la partita più delicata dell’anno

Arbitro Inter-Juventus. Nella settimana che porta a Inter-Juve, discutere di arbitri sembra il minimo dato i tanti precedenti alle spalle e ai veleni che si sono sempre susseguiti dopo. In questo caso però la notizia non riguarda nessun arbitro che ciclicamente nega errori in episodi controversi del passato, riguarda la designazione arbitrale in vista del big match. Se le due squadre arrivano bene alla sfida, L’AIA ci arriva in difficoltà, al centro di polemiche esterne e con delle lotte politiche all’interno. La scelta dell’arbitro in questa situazione non può essere dunque sbagliata. Rocchi, dopo le ultime consultazioni ha dunque sciolto i propri dubbi su chi debba arbitrare.

La probabile designazione

maresca arbitro

Secondo Il Corriere dello Sport, Rocchi ha dunque scelto Fabio Maresca che, a suo avviso, rappresenta un talento che non è ancora riuscito ad esprimersi. Tecnicamente meno forte di altri, ma ha gestito molto bene la complicata situazione di Udine dopo i cori razzisti al portiere rossonero Mike Maignan e tenuto a riposo lo scorso weekend. Ulteriore indizio che portano alla sua designazione. Più Maresca di Guida, altro arbitro candidato a dirigere la partita.

Con la fiducia di Rocchi, Maresca si ritrova ad avere nelle mani le chiavi della stagione arbitrale e di una possibile ri elezione del designatore stesso. Sbagliare in questa partita porterebbe a polemiche arbitrali ancora più incessanti e roboanti. La stagione dell’arbitro napoletano non è stata brillante fin qui, con Cagliari-Empoli a testimoniarlo. Rocchi però, sin da quando arbitravano insieme, ha sempre intravisto del talento, l’estro del fuoriclasse in Maresca ed è convinto che non sia mai riuscito ad esprimerlo. Servirà dunque il miglior Maresca per dirigere questa sfida, servirà l’arbitro lungimirante di Udine e senza la fretta di mostrare il cartellino come avvenuto fin qui, con ben 52 cartellini gialli, maggior numero nel campionato e con la media di assegnazione più alta (5,67%).


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts