Vai al contenuto

Roma-Inter, Lukaku provoca sui social

Roma-Inter, Lukaku provoca. Sabato alle 18 si gioca all’Olimpico Roma-Inter, una gara fondamentale che si prepara da sé: i nerazzurri devono vincere per mantenere saldo il primo posto e la distanza dalla Juventus, De Rossi, che fino ad ora ha avuto un ottimo percorso come guida tecnica dei giallorossi, va incontro al primo vero test, confrontandosi con una big del campionato. In questo clima che anticipa una gara spettacolare, la sfida dell’Olimpico è soprattutto Romelu Lukaku tra passato e presente. Nella partita dell’andata, che l’Inter ha vinto con un gol di Thuram, Lukaku è stato fischiato per tutta la partita da tutti i 70mila di San Siro con fischietti o app scaricate nel pomeriggio. Sabato, il nuovo re di Roma sarà coccolato e immerso nel suo pubblico e, per questo, si concede una nuova provocazione, l’ennesima, verso i suoi ex tifosi.

Lukaku provoca su Instagram

Romelu Lukaku ASRoma

La scorsa estate, dopo che Lukaku non aveva risposto al cellulare a Lautaro ed Ausilio, che avevano scoperto la volontà del belga di trattare con la Juventus proprio mentre la società nerazzurra aveva deciso di dedicare il badget più corposo a disposizione proprio per il passaggio a titolo definitivo a Milano dal Chelsea dell’attaccante dello scudetto di Conte, sui suoi social il 90 nerazzurro aveva postato una frase di una canzone del rapper DMX “Il rispetto non si aspetta ma si dà perché è reale. Essere trascurati è la norma, aspettatelo l’affare“.

Ieri, in una storia Instagram in cui Lukaku sembra rilassato a godersi l’anomalo tepore primaverile che scalda queste giornate in realtà invernali, ecco riproposta la medesima canzone, la medesima frase. Dopo non aver votato Inzaghi ai The Best FIFA, questa è l’ennesima provocazione ai nerazzurri?

Di che rispetto vuole parlare Lukaku questa volta? Di quello che non gli hanno mostrato i 70k di San Siro fischiandolo per 90′ a ottobre dopo che gli avevano nuovamente dato fiducia al suo ritorno o di quello che non ha dato all’Inter la scorsa estate, trattando con i rivali storici di nascosto, quello del silenzio in cui ha fatto annegare il suo amico Lautaro e i dirigenti che stavano lavorando al suo acquisto?

Parafrasando una citazione biblica, “come potrai dire al tuo fratello ‘permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio’, mentre nell’occhio tuo c’è la trave?

Poco importa di che rispetto parli Lukaku, Roma-Inter se già si stava preparando in un clima caldo, ora è pressoché rovente.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni