Vai al contenuto

Steven Zhang, il grande assente: quando torna?

Steven Zhang assente. È lui il grande assente di questi ultimi mesi, in cui l’Inter ha registrato grandi risultati, momentaneo primo posto in Serie A e possibilità di giocarsi il primato nel girone di Champions League fino all’ultimo, è proprio il presidente dei nerazzurri, Steven Zhang. Zhang non era presente nella convincente vittoria contro l’Udinese, non ci sarà martedì contro il Real Sociedad e addirittura pare nemmeno alla solita cena natalizia.

A quando il rientro?

L’assenza e la lontananza dalla sua squadra continua ad aumentare, e dunque vedremo il suo rientro solo con l’anno nuovo, quando i vertici del club dovranno obbligatoriamente incontrarsi per rispondere a quesiti fondamentali. Si potrebbe sorridere pensando che l’ultima assenza cosi prolungata da parte di Zhang risale all’anno dello scudetto di Conte, dove il presidente fece giusto in tempo a tornare per i festeggiamenti.

Oggi la situazione è diversa, il periodo di forte crisi dovuto alla pandemia pare superato, ma oggi Zhang jr deve fare i conti con debiti contratti con Oaktree, con in quale ha un bond aperto che scadrà nel 2027. Nonostante la pesante situazione debitoria però, bisogna sottolineare la crescita dei fatturati, e come la grandissima stagione europea della squadra nella stagione precedente, ha permesso di attenuare le perdite.

I motivi della lunga assenza

A trattenere Steven Zhang  lontano da Milano,  pare siano i vari affari di Suning, molto probabilmente avremo altre notizie riguardo al suo rientro, solo quando la situazione sul futuro dell’Inter sarà più certa. Il presidente dei nerazzurri ha intenzione di continuare nel suo percorso, e in effetti i recenti rinnovi lo dimostrano. Questo è stato anche il messaggio recapitato al finlandese Thomas Zilliacus, che aveva presentano un’offerta per subentrare all’attuale proprietà. Bisognerà vedere anche come rifinanziare il debito con Oaktree, poichè i tassi sono altissimi e sul mercato finanziario non sembra ci siano molte soluzioni.

Sviluppi sullo stadio e mondiale per club

Per chiarire meglio la situazione saranno fondamentali gli sviluppi delle prossime settimane. In cui dovrebbero esserci novità riguardo allo stadio di Rozzano, progetto per il quale il Ceo Alessandro Antonello sta lavorando intensamente. Infine anche l’ufficialità dell’ingresso nel Mondiale per Club del 2025, annuncio che porterebbe al bilancio un’aggiunta di 50 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Arcuri

Andrea Arcuri