Vai al contenuto

Taremi-Inter è fatta: i dettagli dell’operazione

Mehdi Taremi, attaccante trentunenne del Porto, ha scelto la Milano interista e a giugno sarà la volta buona perché avvenga il trasferimento.

E’ La Gazzetta dello sport a dare la notizia nella serata di ieri, scrivendo che il club di Viale della Liberazione avrebbe chiuso l’affare con l’iraniano per poterlo tesserare a giugno, quando il contratto con la squadra portoghese sarà scaduto. L’entourage del giocatore era a Milano la scorsa settimana e l’incontro in programma con i dirigenti interisti è andato talmente bene che si sono dissipati tutti i dubbi che bloccavano l’arrivo di Taremi. La punta trentunenne ha confermato che la priorità assoluta, tra le offerte turche e arabe ricevute, è senza ombra di dubbio l’Inter e questo non può che facilitare il lavoro per Marotta ed il resto della dirigenza.

Taremi-Inter: i dettagli dell’operazione

Secondo la rosea, Taremi occuperebbe lo slot che ora appartiene ad Alexis Sanchez, destinato a lasciare l’Inter alla fine dell’anno a meno che nel corso del mercato di riparazione non arrivi per lui un’offerta tale da far vacillare le volontà dei vertici interisti, delusi della rendita del cileno.
L’iraniano, oltre al bonus alla firma, firmerebbe un contratto triennale da 3 milioni all’anno, con la possibilità di rescindere il contratto con un anno d’anticipo. Tuttavia, senza le agevolazioni del Decreto Crescita, il costo dell’operazione peserà 1,8 milioni in più rispetto a quanto sarebbe avvenuto in regime di sovvenzioni, una spesa che non frena le intenzioni dei nerazzurri. Taremi non solo è un parametro zero, ma la sua qualità e la sua esperienza porterebbero a Milano un attaccante utile e di peso maggiore rispetto alla panchina offensiva di cui dispone ora Inzaghi.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni