Vai al contenuto

Terremoto in casa Lazio, Maurizio Sarri si è dimesso: chi al suo posto?

Terremoto in casa Lazio. Dopo la clamorosa sconfitta casalinga contro l’Udinese, che ha fatto seguito all’eliminazione in Champions League per mano del Bayern Monaco, Maurizio Sarri ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di allenatore.

Piove sul bagnato in casa biancoceleste, con la squadra reduce da ben quattro sconfitte consecutive in tutte le competizioni, che l’hanno fatta sprofondare al nono posto in classifica in Serie A e fuori dalla Champions League. Decisivo il confronto avuto in mattinata con la squadra, in ritiro punitivo a Formello. Sarri ha rassegnato le dimissioni, verbalmente, nel pomeriggio. Il tecnico toscano lascia i biancocelesti dopo quasi tre stagioni in cui il risultato più prestigioso è stato il secondo posto conquistato nello scorso campionato.

Chi al posto di Sarri? Ipotesi Rocchi, suggestione Klose

La domanda che sorge spontanea ora è: chi prenderà il posto dell’ex tecnico del Chelsea alla guida della squadra capitolina? In questo momento i principali indiziati sono due: Tommaso Rocchi e Miroslav Klose, entrambi ex bomber biancocelesti.

Tra i due il favorito è l’italiano, alla guida della Lazio under-14 e molto stimato da Claudio Lotito, che per lui intravede un percorso alla Simone Inzaghi. Più defilato invece il tedesco, reduce dalla poco fortunata esperienza in terra austriaca, all’Altach. Sullo sfondo un altro ex giocatore laziale: Christian Brocchi. Anche quest’ultimo, come Klose, è alla ricerca di rilancio dopo l’esonero dal Vicenza nell’aprile del 2022.

Nei prossimi giorni capiremo sicuramente meglio come si muoverà Claudio Lotito, colto di sorpresa da questo fulmine a ciel sereno. Il presidente biancoceleste dovrà a tutti i costi salvare il salvabile, regalando alla sua squadra e ai suoi tifosi un finale di stagione tranquillo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Febi

Fabrizio Febi