Vai al contenuto

ThuLa fenomenale e Dimarco “da casa sua”: ecco i cinque gol più belli della stagione dell’Inter

Federico Dimarco nella sua classica esultanza con l'Inter
CONDIVIDI:
Banner Libro

Un percorso trionfante con tricolore e seconda stella, grazie ai suoi giocatori stellari: ecco i gol più belli della stagione dell’Inter Campione d’Italia.

Se dovessimo raccontare il ventesimo Scudetto nerazzurro, con delle cartoline o delle istantanee stile polaroid, avremmo sicuramente un riguardo particolare per il derby di Milano che ha sancito la matematica vittoria della seconda stella, in quei momenti di festa sotto la pioggia.

Tutta la stagione dell’Inter, in realtà, ha lasciato momenti indelebili nella memoria. Non certa priva di momenti thriller, come appunto il sopracitato derby della Madonnina contro i rossoneri, o come le partite contro il Verona o l’Udinese, o ancora la rimonta di Roma.

Tra i tanti ricordi, ci sono anche i gol segnati dagli uomini di Simone Inzaghi. E verrebbe da dire, “che gol!“. Perché in questa dominante e trionfante stagione di Serie A, l’Inter ha deciso di insaccare il pallone in rete in maniera anche spettacolare. Ecco, infatti, la top-5 dei gol più belli dei Campioni d’Italia nel campionato della seconda stella.

Si tiene a precisare che questa lista e piccola classifica si basa sulla bellezza estetica del gol messo a segno (che sia solo un tiro o successivo ad una giocata del marcatore) e non tiene conto delle azioni precedenti e di costruzione che portano alla rete dei nerazzurri. In modo tale, si restringe il campo a quelli che sono dei veri e propri eurogol.

La classifica si apre con la quinta posizione occupata dal gol di Lautaro Martinez in Inter-Bologna (2 a 2, primo pareggio dei Campioni d’Italia). Il Toro e capitano nerazzurro – reduce dal poker personale alla Salernitana – mette a segno una rete a seguito di un potente tiro di collo che batte l’estremo difensore rossoblù, grazie ad una traiettoria che porta il pallone all’angolo destro della rete: quello fu il decimo gol in campionato per il capocannoniere della Serie A.

Lautaro che si ritrova anche in quarta posizione per un altro gol sensazionale. Si parla del momentaneo 2 a 0 in Inter-Atalanta, nel famosissimo recupero della 21esima giornata del 28 febbraio (che termina con un sonoro 4 a 0 dei meneghini ai danni dei bergamaschi). In quell’occasione, l’attaccante argentino riceve la palla sul sinistro e la mantiene sul piede debole anche durante la finta di corpo per poi dare un effetto che spiazza Carnesecchi e mette a segno il suo 23esimo gol in Serie A.

Il podio, invece, si apre con un terzo posto che gli sta stretto – ma che purtroppo incontra altri gol più sensazionali. Si tratta della rete di Federico Dimarco in Empoli-Inter: un gol-vittoria per nulla banale, anzi. L’esterno nerazzurro ha, infatti, messo a referto una rete a seguito di un sinistro al volo da fuori area che va a finire all’angolino opposto della porta avversaria. Un gol esteticamente sublime.

Il secondo posto è occupato da Marcus Thuram. Nessuno si sarebbe aspettato del suo impatto devastante nel campionato italiano, ma il suo biglietto da visita lo ha dato proprio alla quarta giornata nel primo derby della Madonnina della stagione. Nel 5 a 1 di Inter-Milan, il Tikus si rende protagonista di una prestazione esemplare – e causa del mal di testa di Thiaw – e di un gol che ha fatto crollare lo stadio: al limite dell’area rossonera, defilato a sinistra, il nuovo 9 nerazzurro punta il sopracitato difensore milanista e con il destro piazza all’angolino un tiro a giro che batte Maignan. Un gol che preannunciava qualcosa di stellare (come, ad esempio, il suo gol decisivo nel derby di ritorno).

Prima di annunciare il vincitore di questa piccola classifica, alcune menzioni onorevoli che avrebbero potuto competere per questa top 5. Tra i tanti gol memorabili, vanno ricordati i due di Hakan Calhanoglu e Nicolò Barella nel 3 a 0 al Maradona: contro il Napoli di Mazzari, prima il turco scarica un violento destro all’angolino basso che apre le danze; poi nel secondo tempo è il centrocampista italiano a fare uno slalom in velocità che batte difesa e portiere. Da non dimenticare altri due gol di Lautaro Martinez: uno risalente ad Atalanta-Inter, con un tiro a giro che risulta vincente e passa tra il muro dei difensori della Dea, ed un altro in Inter-Udinese, che dopo aver recuperato il pallone va in solitaria e scarica un destro forte (molto simile a quello di Bologna) nella porta avversaria.

Il gol più bello, al primo posto di questa top five, è ancora di Federico Dimarco. Stavolta, però, il suo sinistro non è al volo e parte da 56 metri: si tratta del gol che il “ragazzo della Nord” si è inventato in Inter-Frosinone. Un gol da centrocampo che ha lasciato a bocca aperta tutti, tra stadio e casa dei tifosi, con conseguente meraviglia degli stessi compagni: vedendo Turati fuori dai pali, Dimarco – superando la linea di centrocampo – con il suo sinistro magico decide di regalarci il gol più bello della stagione (probabilmente non solo dell’Inter, ma anche della Serie A).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Samuele Amato

Samuele Amato

Classe '97, follemente addicted ai colori nerazzurri, alla musica e alla filosofia.View Author posts