Vai al contenuto

Thuram a zero? Si ma commissione monstre per l’agente: ecco la cifra

Le cifre complete dell’affare Thuram. L’arrivo la scorsa estate di Marcus Thuram ha suscitato molto clamore, più per le modalità con cui è avvenuto che per altri motivi.

Il giocatore aveva fatto sapere attraverso i social di voler scegliere accuratamente la prossima tappa della sua carriera, richiamando la “decision” di Lebron James quando annunciò il suo trasferimento a Miami.

In questo caso il Milan sentiva di averlo in pugno ma l’ultima parola l’ha avuta la dirigenza interista con Ausilio in prima fila convincendo il francese, prima con un’importante proposta economica e infine con la promessa di svolgere il ruolo di centravanti in un’attacco a due, la posizione che Marcus sentiva più sua.

Il termine “parametro zero” che ricorre come protagonista nel mercato nerazzurro ormai da molti anni, è riferito al fatto di non dover parlare alcun cartellino alla squadra proprietaria del giocatore ma non riguarda il capitolo stipendio e commissioni.

Sempre più spesso i giocatori che arrivano a scadenza spingono per ottenere un’ingaggio maggiore consapevoli di essere appetibili e allo stesso tempo richiedono attraverso i propri entourage delle alte commissioni, alcune volte destinate ai procuratori altre volte direttamente ai famigliari.

Il caso di Marcus Thuram: le cifre complete dell’affare

La Gazzetta dello Sport, analizzando le varie spese di commissioni tra i club italiani, sottolinea come l’Inter sia prima in questa classifica e come anche il costo di Thuram, come tutti i giocatori in scadenza, non sia propriamente pari a zero.

Dall’approfondimento della rosea emerge come l’agenzia Sport Cover che cura gli interessi di Marcus abbia ricevuto ben 8 milioni di euro in commissioni, pagate in due trance il 26 e 27 giugno.

Se consideriamo inoltre lo stipendio che percepisce il francese, 6 milioni di euro, l’affare inizia ad assumere contorni importanti, per fortuna dei nerazzurri pienamente ripagati dalle prestazioni in campo del centravanti.

Per dare un’idea più completa, 8 milioni è una cifra che copre tre volte la spesa in commissioni del Frosinone che risulta ultimo in questa graduatoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts