Uomini e campioni: Ivan Bam Bam Zamorano

Ivan Luis Zamorano, o meglio noto come Ivan Bam Bam Zamorano, nacque il 18 gennaio del 1967 a Santiago Del Cile. Ex attaccante cileno e odierno procuratore sportivo è ad oggi considerato come uno dei calciatori più noti del Cile.

Ivan Luis Zamorano, o meglio noto come Ivan Bam Bam Zamorano, nacque il 18 gennaio del 1967 a Santiago Del Cile. Ex attaccante cileno e odierno procuratore sportivo è ad oggi considerato come uno dei calciatori più noti del Cile.

Ivan Luis Zamorano, o meglio noto come Ivan Bam Bam Zamorano, nacque il 18 gennaio del 1967 a Santiago Del Cile. Ex attaccante cileno e odierno procuratore sportivo è ad oggi considerato come uno dei calciatori più noti del Cile.

Iniziò la sua carriera sportiva nel Cobresal, dove esordi nella massima serie nel 1985, millantando poi in diversi club quali Trasandino, San Gallo e Siviglia fino ad arrivare nel 1992 al Real Madrid.

Caratterizzato da un colpo di testa immarcabile, il cileno con il Madrid vinse la Coppa di Spagna ( stagione 1992-1993), la Supercoppa di Spagna ( 1993) e il campionato spagnolo nel 1994 (anno caratterizzato dalla vincita del trofeo Pichini come miglior capocannoniere della stagione).

Con il club spagnolo Ivan totalizzò 137 presenze e 77 gol (compresa la tripletta storica contro l’FC.Barcelona) oltre a ricevere il trofeo EFE nelle stagioni 1992-1993/1994-1995.

Dopo cinque stagioni nel campionato spagnolo, il cileno fu acquistato dall’Inter per 4 miliardi di lire, era il 1996 quando per la prima volta Ivan scese in campo con la maglia nerazzurra numero 9 al fianco di Youri Djorkaaeff, Diego Simeone, Ronaldo e Javier Zanetti.

Con il club di Milano totalizzò 41 gol in 149 partite, vinse la coppa UEFA nel 1998 e segnò la prima rete di quel fatico 3-0 con cui i milanesi stracciarono nella finale di coppa la Lazio. In questo stesso anno fu poi convocato per gli impegni con la nazionale cilena, partecipando al campionato del mondo in Francia.

Con la sua nazionale totalizzò 69 presenze e mise a segno 34 reti.

Finito in meraviglia il tour de force con l’Inter, nel 2000 partecipò con la sua nazionale ai giochi olimpici di Sydney (in Australia) dove vinse la medaglia di bronzo e conquistò il titolo di capocannoniere con sei gol messi a segno.

Nel 2001 Zamorano scelse di trasferirsi al club america in Messico, e successivamente al Colo-Colo ma, causa infortunio, dovette lasciare il campo per due anni non immaginando che alla fine dei conti, l’anno successivo si sarebbe ritirato completamente dalla professione calcistica.

Ad oggi Ivan Zamorano è tra i nomi inseriti nel FIFA 100 ed esegue la professione di procuratore sportivo e osservatore per l’Inter.

 

Fonti e Bibliografia: Storie di calcio – Altervista – Wikipedia – zonacesarini.net – calciomercato.com

Print Friendly, PDF & Email