Vai al contenuto

Verso Inter-Atletico, attenzione ai diffidati in casa Inter

Inter-Atletico. La sfida di martedì sera a San Siro sarà un vero e proprio test per i ragazzi di Inzaghi, chiamati a confermarsi anche in Europa dopo un cammino in campionato quasi perfetto, macinando record su record.

La sfida all’Atletico dell’ex Simeone sarà un banco di prova importantissimo, essendo i colchoneros una delle squadre più ostiche da affrontare nella massima competizione europea. Il percorso in europa da quando il cholo siede sulla panchina dell’Atleti nell’ormai lontano 2011 è sempre stato caratterizzato da grandi prestazioni e vittorie, andando vicinissimo alla conquista della coppa dalle grandi orecchie per due volte, entrambe contro i rivali di sempre del Real Madrid.

Il bottino del cholo in Europa con i colchoneros è di due Europa League vinte nel 2012 e nel 2018, con rispettivi successi nella Supercoppa europea e come ricordato prima, le due finali di Champions League nel 2014 e nel 2016, dove in entrambe le occasioni è stato a minuti dal sollevare la coppa.

Lezioni pesanti che hanno però fatto crescere la squadra e che hanno plasmato i giocatori e l’allenatore, abituandoli ancora di più a disputare certe partite dalla grande posta in palio.

Lato Inter, il percorso europeo si può dire iniziato più recentemente a partire dalla finale di Europa League del 2020 poi persa contro il Siviglia, grande rimpianto della gestione Conte.

Con Inzaghi l’Inter ha però compiuto il passo successivo, andando a giocarsi la qualificazione contro il Liverpool poi finalista nella  stagione 2021-2022 e chiaramente con la splendida cavalcata della scorsa stagione, iniziata con il superamento del girone di ferro composto da Barcellona e Bayern Monaco e proseguita con le gioie contro le portoghesi e il fantastico euroderby, che ha dimostrato anche a livello europeo una marcata superiorità nerazzurra. La finale di Istanbul è stata individuata da molti come il punto di partenza di questa straordinaria stagione interista, con i giocatori che hanno capito come siano in grado di tenere testa a qualsiasi squadra, perfino il fenomenale Manchester City di Guardiola.

Attenzione ai cartellini

Contro l’Atletico è lecito aspettarsi una partita dura e intensa con due squadre che sanno giocare diversi tipi di partita, in base alle esigenze del momento e alle richieste del proprio allenatore.

Per questo motivo è importante prestare particolare attenzione ai cartellini gialli e alla gestione dei diffidati.

Martedì saranno infatti in diffida Mkhitaryan e Lautaro, che salterebbero il ritorno in caso di ammonizione. I giocatori in questione sono in grado di resistere alla tentazione di commettere falli ingenui grazie alla maturità ed esperienza acquisita ma servirà grande concentrazione e sangue freddo. 

I tifosi interisti e Inzaghi hanno ancora in mente la sfida tra Real e Inter nel 2021, con entrambe le squadre già qualificate agli ottavi. In quell’occasione fu Barella a cadere ingenuamente in una provocazione di Militao che gli costò l’assenza nelle due sfida contro il Liverpool, vera recriminazione di Inzaghi per quella stagione.

Anche Asslani risulta in diffida, mentre nell’Atletico l’unico a rischio è Samuel Lino. 

Servirà mostrare una maturità acquisita anche sotto il punto di vista della gestione dei cartellini per evitare di compromettere una qualificazione importantissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts