Vai al contenuto

Nasce ‘Viva El Futbol’: la nuova social tv di Adani, Cassano e Ventola

Adani, Cassano e Ventola presentano Viva El Futbol
CONDIVIDI:
Banner Libro

Adani, Cassano e Ventola sono pronti a lanciare la loro nuova social tv Viva El Futbol: il progetto partirà dalla prossima stagione di Serie A.

Si parla spesso di “calcio moderno” quando si allude all’impostazione del gioco dal basso, ai centrali difensivi rapidi e agili, ai centravanti mobili e tecnici. Altre volte si parla di “calcio moderno” per fare riferimento all’ausilio della tecnologia con strumenti come il VAR, la goal line technology o il fuorigioco semi-automatico. Il vero calcio moderno, però, non è più solo questo.

E chi lo avrebbe detto che, ad un certo punto, il “calcio moderno” sarebbe stato quello discusso in salotto? Non è più un salotto settecentesco impregnato di pedanteria illuministica, questo è certo, anzi è più un salotto virtuale che mette in connessione milioni di italiani dalle proprie case. Questo è il nuovo progetto di Lele Adani, Antonio Cassano e Nicola Ventola, la social tv Viva El Futbol, operativa a partire dalla prossima stagione.

Dopo il divorzio con la Bobo TV ecco che il trio si appresta a lanciare Viva El Futbol, una social tv facente capo come editore e come raccolta pubblicitaria a Dorvan, newco fondata da Marco Valenti e Alberto Gugliada. L’inizio delle trasmissioni coinciderà con l’inizio della prossima stagione di Serie A, concentrandosi su una formula di analisi calcistica e intrattenimento orientata alla massima interazione con il pubblico.

L’idea è quella di un format multimediale adatto a tutte le piattaforme web e social, raggiungibile sia in diretta sia on demand. Sono previste almeno due puntate a settimana con contenuti esclusivi, show imperdibili e magari anche qualche ospite inaspettato. Valenti e Gugliada di Dorvan hanno presentato così il progetto: “Siamo molto contenti di aver contribuito allo sviluppo di questo format che aspettavano in molti. Sicuramente è una grande sfida da vincere, ma siamo certi che anche i brand e le aziende che investono nello sport e nella narrazione sportiva ci vedranno un’opportunità di visibilità e incontro con gli utenti“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati