Vai al contenuto

Zhang-Oaktree, scenario ancora aperto. Cosa potrebbe accadere

Di tutto quello che sta accadendo nella società dell’Inter ormai se ne parla da mesi e la scadenza del famoso prestito di 275 milioni erogato nel maggio 2021 si sta avvicinando sempre più. Il prossimo maggio infatti scadrà il termine del rifinanziamento ma le prossime settimane, come viene riportato da Il Corriere dello Sport, saranno determinanti per capire se la società sarà in grado di poter rifinanziare oppure no.

Oltre a capire dunque se la società potrà rifinanziare, il quotidiano riporta che verrà delineata anche una circostanza precisa in caso di “escussione del pegno”.

Cosa può succedere

Al momento tutto è ancora da decidere e stabilire, non ci sono novità sul documento che contiene il contratto di pegno tra Oaktree e Steven Zhang. Come racconta Il Corriere dello Sport, Oaktree è sottoposta alla legge del Lussemburgo che, come quella italiana, prevede che il creditore venga soddisfatto per il valore a lui spettante, non per una somma superiore. Dunque, in tal caso, verrebbe stabilito un perito indipendente per accertare se il valore del debito sia superiore e eventualmente, se superiore, spetterebbe al creditore (Oaktree) liquidare la differenza.

Quanto vale oggi l’Inter

L’Inter attualmente ha una valutazione che si aggira intorno ai 600 milioni, escludendo i debiti, dunque Steven Zhang ne uscirebbe con una guadagno di 200-250 milioni come da contratto, sarebbe poi Oaktree a garantirgli la somma e a procedere poi con la cessione del club.

Nulla come sopra detto è ancora deciso, tutto è ancora da definire.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Marta Bonfiglio

Marta Bonfiglio