Vai al contenuto

Già 16 gol in campionato per lui: è rinato. Inter, qualche rimpianto?

18 partite, 16 gol e 2 assist per Edin Dzeko con la maglia del Fenerbahce, che in Turchia sembra aver ritrovato a pieno la propria vena realizzativa. L’ultima prestazione da leader è arrivata contro il Konyaspor, abbattuto per 7-1 proprio con una tripletta del bosniaco a cui sono serviti solo 40 minuti per mettere il proprio nome sul tabellino per ben tre volte.

Grazie anche all’ultima partita, l’attaccante di Sarajevo si ritrova alla guida della classifica dei migliori marcatori della Super Lig turca e non sembra intenzionato a fermarsi: se nessuno segnasse più di lui sarebbe confermato a fine stagione il capocannoniere del campionato, cosa che non accadeva da quando vestiva la maglia della Roma. Proprio nell’attacco giallorosso aveva battuto per una rete (29) il belga del Napoli Dries Mertens (28) laureandosi miglior marcatore della Serie A 2016/2017.

I numeri si fanno ancora più impressionanti se si contano anche le partite disputate in Conference League: il totale è di 20 reti messe a segno in 24 uscite, una ogni 89 minuti circa. Con la sua ex squadra vigile sul mercato alla ricerca di un attaccante e le prestazioni deludenti di Marko Arnautovic (1 gol e 2 assist in campionato) e Alexis Sanchez (ancora fermo a 0 gol e 0 assist), la domanda sorge spontanea: c’è qualche rimpianto tra i tifosi interisti per il 37enne bosniaco?

Edin Dzeko era approdato in nerazzurro dalla Roma a parametro zero nel 2021 e ha realizzato 31 reti in due stagioni (101 presenze), collezionando due coppe nazionali e due Supercoppe italiane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Pettenati

Fabrizio Pettenati