Vai al contenuto

Abodi sul passaggio dell’Inter ad Oaktree: “Situazione non positiva. Ci sarà continuità gestionale”

andrea abodi figc
CONDIVIDI:
Banner Libro

Il Ministro dello Sport Andrea Abodi ha commentato il passaggio dell’Inter da Suning ad Oaktree.

Alle ore 17 di oggi, ci sarà il cambio di proprietà in casa Inter, con il presidente Steven Zhang che perderà le quote di maggioranza del club a favore di Oaktree. Un passaggio che però non dovrebbe cambiare molto, almeno nell’immediato, per quanto riguarda i piani della società. Il Ministro dello Sport Andrea Abodi, ha parlato di questa situazione. Ecco le sue parole: “Questa occasione in particolare garantisce, pensando ai tifosi, la continuità gestionale. Mi auguro che questa esperienza possa essere utilizzata perché in futuro non ci si trovi più in certe condizioni.

Pertanto, la dirigenza verrà confermata, anche perchè lo scorso novembre Marotta ed Ausilio hanno firmato un rinnovo di contratto fino al 2027, così come è stato recentemente confermato Baccin, vice direttore sportivo dell’Inter.

Ma Abodi ha espresso anche un certo disappunto su questa vicenda, ed ha parlato anche della volontà di creare un ente che si occupi di prevenire questo tipo di situazioni, facendo più controlli sui conti dei club. A tal proposito, il ministro ha detto: “Certo non è una pagina estremamente positiva, è evidente che l’ente terzo al quale vogliamo dare vita serva a prevenire, sperando che questo strumento non invada le prerogative del sistema sportivo e calcistico in particolare ma possa consentire anche una riflessione per avere regole certe per tutti e le verifiche puntuali, e le decisioni eventuali conseguenti“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Emanuele Di Vitto

Emanuele Di Vitto