Vai al contenuto

Acerbi sulla graticola: club irritato, in caso di stangata sarà divorzio

Il caso Acerbi irrita l’Inter. Nonostante la giustizia sportiva non si sia ancora pronunciata, Francesco Acerbi continua a rimanere nell’occhio del ciclone a causa dell’accusa di razzismo, rivolta da Juan Jesus, nella sfida casalinga contro il Napoli.

L’ex difensore della Lazio, il quale ha abbandonato il ritiro della Nazionale per chiarire questa vicenda, qualora risultasse colpevole potrebbe venire duramente punito e, soprattutto, potrebbe macchiare per sempre la sua carriera professionale.

Acerbi sulla graticola: in caso di stangata possibile cessione

francesco acerbi inter

Acerbi continua a sostenere di non aver utilizzato nessuna espressione razzista nel corso della gara contro il Napoli e di essere stato semplicemente frainteso da Juan Jesus. Se la Curva Nord non ha perso occasione per far sentire a suo beniamino tutta la sua vicinanza, la posizione della società è un po’ diversa.

Se il procuratore del giocatore continua a difendere il suo assistito, la dirigenza resta a guardare e aspetta la sentenza della giustizia sportiva. Una squalifica di 10 giornata non è da escludere e neanche una multa salata da parte dell’Inter. Se dovesse venire dimostrato, la società nerazzurra, da sempre in prima linea nella lotta contro il razzismo, potrebbe intervenire in maniera più drastica per il futuro.

Acerbi, il cui contratto scade nel 2025, potrebbe lasciare i nerazzurri per via di questo suo comportamento. La giornata di oggi sarà decisiva: L’Inter aspetta, Acerbi spera di non ricevere alcuna stangata, sia per il suo presente che per il suo futuro prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Simone Ambroso

Simone Ambroso