Vai al contenuto

Allegri licenziato per giusta causa: è scontro totale con la Juventus

Massimiliano Allegri preoccupato
CONDIVIDI:
Banner Libro

Allegri licenziato. La prossima stagione, per la Juventus, dovrà essere quella della rinascita. L’arrivo di Thiago Motta dovrà portare quella ventata di freschezza (e soprattutto gioco) spesso assente negli anni dell’Allegri-bis. Proprio la separazione con l’allenatore livornese potrebbe lasciare pesanti strascichi dalle parti della Continassa. Secondo quanto riportato da TMW, infatti, Allegri sarebbe stato licenziato per giusta causa. La causa del licenziamento riguarda i comportamenti discutibili tenuti da Allegri durante e dopo la finale di Coppa Italia.

Battaglia legale in arrivo con la Juventus

Il contratto di Allegri scade il 30 giugno 2025, resta quindi da capire la sua reazione e quella dei suoi avvocati alla notizia. Sempre secondo quanto riportato da TMW, “all’orizzonte potrebbe esserci una battaglia legale molto lunga, con la Juventus che potrebbe richiedere ad Allegri anche i diritti d’immagine“. Insomma, una separazione tormentata, con l’ex tecnico del Milan che non ha potuto neanche salutare i suoi tifosi all’Alianz Stadium. Nonostante tutte le vicissitudini, Allegri rimane uno degli allenatori più vincenti della storia della Juventus con 12 trofei vinti (davanti a lui solo Trapattoni e Lippi). Una storia che sarebbe potuta finire in un modo sicuramente diverso e meno travagliato. Vedremo cosa farà Allegri sopratutto sul piano professionale, se resterà fermo un anno o se si accaserà immediatamente da qualche parte. L’Arabia lo corteggia da tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Fabrizio Febi

Fabrizio Febi