Vai al contenuto

All’Inter nessuno è incedibile: anche Lautaro ha un prezzo

Il mercato dell’Inter passa anche dalle possibili offerte per i propri top player: anche Lautaro ha un prezzo fissato: ecco quale

L’Inter si appresta a vincere lo scudetto dominando in Italia un campionato a senso unico, aggiungere alla propria maglia una stella e ad affrontare già la prossima stagione con grande ottimismo, sapendo di dover e poter migliorare il risultato ottenuto in Champions.

Per questo motivo sono già molte le voci che vogliono giocatori sul piede d’uscita ad Appiano e giocatori dati già per acquistati.

La realtà è diversa, nel senso che alcune mosse sono già state compiute da tempo. Ci riferiamo ai parametri zero, specialità della dirigenza nerazzurra anche data la situazione incerta a livello societario e la mancanza di fondi in generale per la campagna acquisti.

Mentre per condurre una trattativa con i club serve avere disponibilità economica e liquidità, sui parametri zero conta maggiormente saper convincere il giocatore presentando un progetto tecnico credibile e chiaramente pagando onerose commissioni e ingaggi.

Nessuno dei big è in vendita, ma se arriva l’offerta indecente…

lautaro barella inter

La linea che l’Inter intende tenere questa estate è quella di non vendere nessuno dei suoi top player, a partire da Lautaro e Barella prossimi al rinnovo.

L’auspicio è che dando per assodato la volontà dei big in rosa di rimanere e l’intenzione di non voler cedere da parte della società, nessun club si spinga ad avanzare offerte concrete.

In questo caso l’Inter sarebbe costretta a tenerla in considerazione, anche nel caso si trattasse di un offerta per Lautaro.

Ovviamente nella testa dei dirigenti questa è l’opzione più remota possibile dato che la società spera di ricavare il tesoretto mercato da esuberi e dai giovani, ma è giusto stabilire una cifra alla quale sia lecito mettersi a trattare.

Nel caso del capitano l’offerta per iniziare una trattativa non deve essere inferiore ai 120 milioni di euro.

Poche sono le squadre che possono permettersi tale esborso e ancora meno sono le squadre nella quale Lautaro accetterebbe di andare.

Nonostante l’esperienza europea si sia conclusa prima del dovuto, l’Inter resta una delle migliori squadre in Europa sia sotto il punto di vista del gioco ma anche dei risultati e della qualità della rosa.

I giocatori ne sono consapevoli e dunque la cerchia di squadre che rappresenterebbero un vero e proprio salto in avanti sono poche: il Real Madrid e il City su tutte. 

Per evitare qualsiasi discussione, c’è da sperare che il valzer delle punte scatenato dall’addio di Mbappe da Parigi non interessi minimamente Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Guerra

Alessandro Guerra

Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, classe 98, il mio sogno è scrivere e commentare riguardo i miei principali interessi: politica italiana ed estera, cinema e musica (hip-hop su tutti) e ovviamente trattare di sport, in particolare di calcio e di Inter. Il giocatore che mi ha fatto innamorare dei colori nerazzurri è Adriano l'Imperatore.View Author posts