Vai al contenuto

Arnautovic bestia nera del Lecce: con i salentini ha sempre segnato e vinto

Arnautovic pronto per il Lecce, sua bestia nera. La sfida di domenica in terra salentina è vicina, l’Inter è attesa al Via del Mare alle ore 18 per il penultimo appuntamento di un mese di febbraio tanto intenso quanto soddisfacente. Iniziato a -1 dalla Juventus, i nerazzurri si presenteranno contro la squadra di D’Aversa a +9 sui bianconeri e + 11 sui cugini del Milan, in attesa di recuperare mercoledì sera la sfida contro l’Atalanta e togliere una volta per tutte l’asterisco dalla classifica.

A Lecce ci sarà spazio per diversi uomini dalla panchina, Inzaghi dovrà fare a meno di Acerbi, già efficacemente sostituito da De Vrij, Thuram, uscito infortunato al termine del primo tempo contro l’Atletico e probabilmente anche Sommer, influenzato. Gliocchi sono puntati sull’attacco e ci si chiede chi tra Arnautovic Sanchez affiancherà Lautaro in campo.

Arnautovic contro i salentini ha sempre vinto

Inter Atletico Madrid Arnautovic bacia terreno

Sembra molto più che probabile che a partire dal primo minuto sia Alexis Sanchez, visto l’infortunio del francese, anche se proseguirà fino a domenica mattina il ballottaggio con Arnautovic, autore del gol contro l’Atletico e dell’assist che due domeniche fa ha permesso ai nerazzurri di chiudere i giochi all’Olimpico contro la Roma.

Anche se non parte da favorito, l’austriaco può puntare sul fatto che il Lecce sia da qualche anno la sua bestia nera: lo scorso anno, infatti, quando Arnautovic vestiva la casacca rossoblu del Bologna, ha vinto entrambe le viste contro i salentini andando in gol in tutte e due le gare. Quest’anno, invece, dopo aver fatto ritorno all’Inter dopo più di 10 anni, nella sfida dell’andata a San Siro, vinta 2-0 dai nerazzurri, l’ex attaccante del West Ham fornì uno splendido assist a Barella per il gol che chiuse definitivamente la partita.

Al momento l’austriaco sta vivendo un momento buono della sua stagione nonostante sia sempre impiegato dalla panchina, e domenica potrebbe essere l’occasione giusta per confermarsi in una stagione difficile per l’attaccante austriaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni