Vai al contenuto

Arnautovic, da sprecone ad eroe del match con l’Atletico Madrid

Arnautovic, che notte. L’Inter si aggiudica la gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League dopo una sfida molto intensa contro l’Atletico Madrid. A far esplodere di felicità i tifosi interisti a quasi 10 minuti dal fischio finale  è stato, inaspettatamente, proprio Marko Arnautovic, entrato al posto di Marcus Thuram, uscito per un problema muscolare. L’attaccante austriaco, arrivato dal Bologna per 8 milioni di euro nelle ultime settimane di calciomercato, si è liberato di un peso molto grande dopo tanti mesi parecchio travagliati.

Arnautovic fa volare l’Inter contro l’Atletico Madrid

Arnautovic esultanza

La partita di Marko Arnautovic è stata simile ad un romanzo concluso, fortunatamente, con il lieto fine.

Subentrato al posto di Thuram, il quale era stata una vera spina nel fianco per la retroguardia dei Colchoneros durante tutto il primo tempo, Arnautovic è riuscito a segnare il gol della vittoria nerazzurra dopo aver sprecato 4 occasioni che a tanti tifosi sembravano più difficili da sbagliare che da realizzare. I compagni, nonostante gli errori sotto porta, non hanno mai perso l’occasione per incitarlo e per farli sentire la loro solidarietà. Arna, chiamato così dai compagni, è un uomo fondamentale soprattutto all’interno dello spogliatoio. Gli applausi dei tifosi non sono mai venuti a mancare e alla fine, come giusto che sia, la gioia finale è arrivata dopo numerosi tentativi. L’ex  golden boy dell’Inter di Mourinho, in questo momento della sua carriera, è cresciuto notevolmente e si sente pronto per lasciare il segno con la maglia dell’Inter. La speranza è che la gara di ieri possa rappresentare il primo passo della rinascita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Simone Ambroso

Simone Ambroso