Vai al contenuto

Attacco Inter, dal prossimo anno si balla su 5 punte?

Attacco Inter, dal prossimo anno si balla su 5 punte? Pensare ad un reparto offensivo allargato è una riflessione sensata, se si considera il fitto calendario degli impegni per la prossima stagione. Perché va considerato che il calcio europeo sta per accogliere una vera e propria rivoluzione nel format della sua principale competizione, la Champions League: a partire dalla prossima edizione, la tradizionale fase a gironi sarà sostituita da un inedito gruppo unico, comprendente tutte le 36 partecipanti. Ogni squadra sarà chiamata a disputare 8 partite nella sola prima fase della competizione, due in più rispetto alla formula attuale. Inoltre, in virtù del ranking nelle coppe europee, l’Inter si è qualificata per la prossima Coppa del mondo per club, in programma per l’estate del 2025. Ecco perché in Viale della Liberazione si medita di allungare la rosa in attacco a 5 punte, condizione per avere più cambi a disposizione su tutti i fronti.

Inter, chi per l’attacco del futuro? La situazione

Arnautovic Thuram abbraccio.

Neanche a dirlo, il primo tassello da fissare per la prossima stagione riguarda la conferma del capitano Lautaro Martínez. In questi mesi, si è parlato molto di rapporti distesi e di condizioni ottimali per siglare un rinnovo di contratto senza troppi grattacapi, ma la definitiva fumata bianca non è ancora arrivata. Il futuro nerazzurro dovrebbe poi poggiare su Marcus Thuram: il suo impatto da svincolato è stato altisonante sin dalla prima stagione, con numeri di altissimo livello che non hanno fatto rimpiangere Lukaku. Ma con l’incertezza della propria situazione finanziaria, l’Inter sarebbe in grado di opporre resistenza, qualora arrivasse un’offerta irrinunciabile per il francese?

Per il ruolo di terza punta, l’Inter ha programmato le nozze con Mehdi Taremi. Usando toni manzoniani, verrebbe da dire che “questo matrimonio non s’ha da fare“, se si pensa alle complicazioni legate alla data delle visite mediche. Ma alla fine l’iraniano arriverà, per essere la terza forza jolly dell’attacco del futuro.

Dando poi per scontato l’addio di Sánchez a fine anno, viene il capitolo Marko Arnautović: l’Inter ha investito molto per riportare l’austriaco sotto la Madonnina, ma le sue prestazioni sono finora insufficienti. Difficile, pertanto, che possa giungere un’offerta accettabile. La quinta punta sarebbe infine il cavallo di ritorno Valentín Carboni, il classe 2005 scalpita per far parte dell’Inter del futuro, data la sua buona stagione a Monza. Ma attenzione a Tucu Correa: l’argentino è ancora di proprietà dell’Inter e, qualora il Marsiglia non dovesse qualificarsi alla prossima Champions – condizione per l’obbligo di riscatto fissato a 10 milioni – rientrerebbe nell’organico. Chi saranno, allora, le 5 punte su cui ballare per il futuro dell’attacco nerazzurro?

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessio Castagnoli

Alessio Castagnoli

Aspirante giornalista, sempre alla ricerca di qualcosa da dire e cercando di farlo nel migliore dei modiView Author posts