Vai al contenuto

Avv. La Francesca: “Per Zhang non sarebbe un dramma uscire dall’Inter“. Ecco perché

Continua a tenere banco il futuro di Steven Zhang. Il presidente cinese, al timone dell’Inter dall’ottobre del 2018, si trova in grande difficoltà e, se non dovesse riuscire a raggiungere un’intesa finale con il fondo Oaktree entro la fine del mese di maggio, potrebbe vendere le quote di maggioranza della società nerazzurra. Tante opzioni restano sul tavolo ma si attendono delle soluzioni finali  in tempi brevi, poichè in ballo c’è il futuro di una delle più importanti società calcistiche d’Italia e d’Europa.

A parlare delle future mosse dell’attuale patron nerazzurro, ci ha pensato l’avvocato Michele La Francesca, un esperto di cessioni societarie che è entrato in possesso del documento che rivela il tipo di intesa raggiunta tra Steven Zhang e il fondo Oaktree nel maggio dei 2021.

Le parole dell’avvocato La Francesca sul futuro di Zhang

zhang chiamata inter

Intervenuto ai microfoni di Cronache di Spogliatoio, l’avvocato ha spiegato come potrebbe evolversi la situazione in casa nerazzurra. Un’ipotesi da non sottovalutare è una possibile cessione della società nerazzurra e un addio di Steven Zhang, il quale non avrebbe alcun problema a farsi da parte.

“Io mi baso sul documento proveniente d Hong Kong, di cui sono venuto in possesso, che dice che Zhang comunque si è tutelato attraverso la famosa stima di fair market value. Per Steven Zhang non sarebbe un dramma uscire dall’Inter perchè, in ogni caso, gli dovrebbero dare il residuo che gli spetta secondo l’equo valore di mercato”. 

Inoltre l’avvocato ha specificato che una proroga non cambierebbe assolutamente niente perchè tra 2 anni il debito sarebbe sicuramente aumentato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Simone Ambroso

Simone Ambroso