Vai al contenuto

Barella è uno dei 10 centrocampisti più cari al mondo e al 1° posto in Italia: ecco quanto vale

Barella, una crescita che lo inserisce nella top 10 tra i centrocampisti centrali più cari al mondo. La storia d’amore tra l’Inter e Barella va avanti a gonfie vele, con il centrocampista sardo che dovrebbe firmare il suo rinnovo con i nerazzurri per un contratto che, si dice, potrebbe arrivare sino al 2029. Un’attestato di stima e riconoscimento per colui che, in questi anni, ha avuto una crescita esponenziale in campo. Da giocatore fisico, di gamba e particolarmente indisciplinato, come era ai tempi del Cagliari e nei primi 2 anni in maglia nerazzurra, Nicolò Barella ha saputo in parte limare quest’ultima caratteristica che ne ridimensionava l’effettivo valore in campo.

Tant’è che, a maggior conferma di questa sua crescita soprattutto mentale, vi è il fatto che sia stato nominato vice capitano dell’undici di Simone Inzaghi. Una fascia che tutti sappiamo esser qualcosa in più di un semplice “pezzo di stoffa”. Essere capitano dell’Inter vuol dire incarnare i valori di tutto il popolo nerazzurro e, Barella, lo fa in maniera esemplare. Spirito di sacrificio e voglia di vincere sono il motore del centrocampista azzurro ad ogni match giocato.

Barella nella Top 10 dei centrocampisti centrali più costosi al mondo

barella scivolata

Secondo quanto riportato da Transfermarkt, Nicolò Barella oltre ad occupare la prima posizione tra i centrocampisti centrali più cari in Italia (classifica che guida davanti ad Adrien Rabiot e Frank Anguissa), si posiziona anche tra i primi 10 al Mondo.

In quest’ultima speciale classifica si posiziona, infatti, all’ottavo posto con i suoi 75 milioni di euro di valore del cartellino, a poca distanza dal podio che vede tre calciatori provenienti dalla Liga spagnola. In prima posizione troviamo Federico Valverde, il venticinquenne centrocampista del Real Madrid, con un valore di mercato di 100 milioni di euro, seguito a pari merito dalla coppia catalana formata da Pedri e Gavi, entrambi a quota 90 milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirko Patera

Mirko Patera