Vai al contenuto

Barella torna il motore dell’Inter: si prepara ad un gran finale

Barella è tornato al centro dell’Inter. Nella gara contro l’Atletico Madrid uno dei migliori in campo tra gli uomini di Simone Inzaghi è stato, senza ombra di dubbio, Nicolò Barella. Il centrocampista sardo, che da inizio stagione ha ricevuto moltissime critiche a causa di alcune prestazioni non proprio esaltanti, sembra che sia pronto a caricarsi, nuovamente,  tutta l’Inter sulle  sue spalle. Tutti i grandi campioni possono attraversare dei momenti critici, l’importante è saperli superare.

Barella super contro l’Atletico: è tornato il vero Bare?

Nel centrocampo di Simone Inzaghi, comporto dal trio Barella-Calhanoglu-Mkhitaryan, Nicolò svolge un compito essenziale sia in fase d’attacco che in fase d’impostazione. Nicolò ha grinta ma soprattutto tanta qualità. Dai suoi piedi, contro l’Atletico, sono nate le più importanti occasioni della partita dell’Inter. Nonostante alcune prove insufficienti in campionato, Inzaghi non ha mai smesso di credere in Nicolò, soprattutto nei momenti difficili quando in tanti, anzi praticamente in tutti, avrebbero preferito far giocare Frattesi.

La concorrenza a centrocampo non è mai stato un problema ma una motivazione: Barella vuole dimostrare di essere il miglior centrocampista del massimo campionato. Oltre ad aver fatto la differenza dal punto di vista tecnico, il fuoriclasse sardo ha dimostrato di essere cresciuto anche a livello comportamentale. 2 anni fa cadde nella trappola di Militao nel match del Bernabeu contro il Real Madrid che gli impedì di giocare gli ottavi contro il Liverpool, a distanza di 2 anni troviamo un nuovo Barella, che ora ambisce a concludere la stagione in crescendo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Simone Ambroso

Simone Ambroso