Vai al contenuto

Bento, l’Athletico spara alto e chiede 20 milioni ma l’Inter ha una strategia

La volontà dell’estremo difensore brasiliano è quella di approdare all’Inter, ma l’Athletico ha alzato notevolmente il prezzo. I nerazzurri, ora, riflettono sulla possibile strategia.

L’argomento portiere dell’Inter nell’ultimo biennio è stata piuttosto delicato. A partire dall’addio della leggenda Samir Handanovic, il quale dopo anni di servizio onorevole per la maglia nerazzurra ha dovuto appendere i guanti al chiodo per lasciare spazio ai suoi colleghi più giovani. Non è mai facile rendersi conto dei propri limiti quando di mezzo c’è un amore così grande, ma le ottime prestazioni di André Onana suggerivano questo epilogo ad uno dei giocatori più amati e apprezzati del mondo Inter. A seguire l’anno strabiliante del portiere camerunense, che insieme ad una difesa di ferro e all’alchimia di squadra è riuscito a difendere in maniera eccellente la propria porta, guadagnandosi anche l’etichetta di ‘miglior portiere della Champions League’.

Come un fulmine a ciel sereno è arrivata quell’offerta irrinunciabile dall’Inghilterra, al quale proprio non si poteva dire di no. Le condizioni piuttosto precarie dell’ambiente e le stagioni deludenti del Manchester United non hanno di certo fermato Onana, rinomato proprio per la sua determinazione ad essere incisivo e dominante in contesti apparentemente ostili. I dubbi erano tanti e le difficoltà di rimpiazzare un portiere talentuoso e discretamente giovane erano molteplici. L’Inter, però, ha deciso di puntare su uno dei migliori estremi difensori degli ultimi anni, dandogli una chance di potersi mettere in mostra in una realtà superiore e di alto livello. L’approdo di Yann Sommer non ha di certo entusiasmato il popolo nerazzurro, ma le diverse prestazioni ottime, l’educazione e il savoir-faire dello svizzero sono riusciti a conquistare la fiducia e l’amore di chi ama questa società.

In un modo o nell’altro, dunque, il portiere titolare c’è sempre stato. Una grande testimonianza del lavoro eccezionale del tandem Giuseppe MarottaPiero Ausilio, il quale ha garantito in ogni occasione un profilo internazionale e di qualità. Al contrario, la questione secondo portiere è ancora tutta aperta: l’ex Sampdoria Emil Audero non ha convinto affatto e ora l’obiettivo è prendere un collega di reparto affidabile e possibilmente più giovane. Il nome in pole position è sempre uno: Bento.

L’Athletico chiede 20 milioni, l’Inter preme sul sì del giocatore

Bento, portiere brasiliano osservato dall'Inter

L’idea futura dell’Inter per il giovane portiere brasiliano è chiara: prima l’anno di studio con il professor Sommer, poi l’affidamento delle chiavi della porta e la titolarità. L’ambizione è delineata e proprio il classe 1999 sta contribuendo a renderla una solida realtà. Il suo riscontro alle diverse chiacchierate con i vertici dell’Inter è stato positivo sin da subito, dimostrando fortemente di voler continuare la propria carriera in Italia. Ad ostacolare l’andamento della trattativa è il club detenente del suo cartellino, l’Athletico Paranaense, che ha deciso di alzare il prezzo a 20 milioni di euro. Una cifra decisamente alta per le casse nerazzurre, che anche tramite le svendite delle giovani leve come i fratelli EspositoSatriano non riuscirebbero a permettersi. Un problema non da poco se si considera anche il forte interesse dall’Inghilterra, la quale potenza economica è già stata ampiamente dichiarata.

Al momento non ci sono stati ulteriori dialoghi fra le due società, ma l’Inter conta di poter ottenere uno sconticino grazie al suo forte desiderio di giocare in Italia e con la maglia di uno dei suoi più grandi idoli, Julio Cesar. Tutto è ancora da decidere, ma una cosa è chiara: Bento vuole l’Inter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Riccardo Fattorini

Riccardo Fattorini

Sono un giornalista sportivo alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze formative. Amo il calcio e amo poterlo raccontare in diversi modi, anche sotto il mio punto di vista.View Author posts