Vai al contenuto

Bisseck e le gerarchie scalate in pochi mesi: così ha convinto Inzaghi

L’Inter punta su Bisseck: la sua fantastica stagione d’esordio in Italia ha detto già tanto sul giocatore che può diventare. Iniziando come vice Pavard si è già guadagnato l’amore dei tifosi nerazzurri. 

Yann Bisseck sta superando ogni aspettativa e da quando ha avuto la possibilità di fare il suo esordio nel campionato italiano di Serie A, ha mostrato le sue carte con tanta determinazione. Con una stagione all’ombra di Pavard ha saputo far esplodere la sua energia quando è sceso in campo titolare con Udinese, Lazio, Genoa e Lecce, siglando il suo primo gol con quest’ultima squadra, e poi a Bologna per la firma dell’1-0.

Il futuro di Bisseck

bisseck inter

Tanta bravura dimostrata sul terreno di gioco e sempre pronto a dare una mano a Simone Inzaghi nei momenti più delicati della stagione, quando i nerazzurri avevano un calendario davvero fitto e pieno di impegni ogni tre giorni. Ora, la strada che Bisseck ha davanti è tutta spianata per un futuro brillante: è pronto ad alzare l’asticella e crescere.

Il difensore portato dalla Danimarca a Milano la scorsa estate da Ausilio e Marotta è uno degli acquisti più centrati dal club:  con soli 7 milioni di euro il classe 2000 è stato un ottimo affare. Ora Inzaghi vorrebbe provarlo a sinistra, dove giocava nell’Aarhus, e se l’esperimento dovesse riuscire l’Inter avrebbe a sua disposizione un tesoro davvero luccicante per il futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Marta Bonfiglio

Marta Bonfiglio