Vai al contenuto

Calciomercato: la Juventus chiude per un difensore, era un obiettivo dell’Inter

La Juventus, grande avversaria dell’Inter per la corsa allo Scudetto, ha chiuso il primo colpo di calciomercato in questa sessione di gennaio: è in arrivo, salvo clamorosi colpi di scena, Thiago Djalò, difensore del Lille a lungo cercato anche dalla squadra nerazzurra. Il centrale portoghese ha accettato la corte della Juventus, nonostante l’Inter sia da tempo sul giocatore, che però l’avrebbe voluto prendere solo per la prossima estate, a parametro zero. I bianconeri si sono mossi in anticipo ed hanno chiuso l’accordo, ecco la formula del trasferimento e i costi dell’operazione.

Djalò alla Juventus a titolo definitivo

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, è tutto fatto per l’arrivo del difensore del Lille a Torino, con l’operazione che potrebbe diventare ufficiale nelle prossime 24-48 ore. La formula è quella del trasferimento a titolo definitivo, con la Juventus che pagherà 3,5 milioni di euro, più altri 3,5 di bonus al club francese. Il Lille si è assicurato anche una percentuale sulla futura rivendita del calciatore, che firmerà un contratto fino al 2028.

Su Thiago Djalò c’è stato anche il forte interesse dell’Inter, che per mesi ha trattato con il giocatore per portarlo a Milano nella prossima stagione, a parametro zero, considerando che il suo contratto scade a giugno di quest’anno. Per questo motivo, i bianconeri hanno avuto strada libera per il giocatore, con i nerazzurri che erano interessati al difensore portoghese solo a costo zero e solo per la prossima stagione, visto che nel reparto difensivo il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi può contare su tante soluzioni.

Djalò è un difensore giovane, classe 2000 ed anche molto duttile, sebbene abbia ricoperto quasi sempre il ruolo di difensore centrale, all’occorrenza può giocare anche come terzino, sia a destra che a sinistra, e potrebbe quindi risultare un ottimo acquisto per il reparto difensivo della Juventus. Il portoghese sta recuperando dall’infortunio al legamento crociato, che lo tiene fuori dai campi da marzo, ma nelle ultime settimane è rientrato ad allenarsi in gruppo, e a breve potrà essere schierato.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Emanuele Di Vitto

Emanuele Di Vitto