Vai al contenuto

Camano, agente Lautaro: “Felice all’Inter, si sente capitano. Il rinnovo? Con calma”

La sconfitta di Madrid di mercoledì sera ha visto nel capitano, Lautaro Martinez, una delle più grandi delusioni della partita. Per di più il Toro ha sbagliato il rigore decisivo che avrebbe potuto tenere in vita l’Inter nella lotteria dagli 11 metri, sbagliandolo spedendo la palla alle stelle. Una scelta, col senno di poi, scellerata quella di mandare Lautaro come rigorista decisivo visto il pessimo rapporto del capitano con la massima punizione, forse uno dei pochi talloni d’Achille del splendido bagaglio tecnico.

Il procuratore del Toro, Alejandro Camaño, è intervenuto nelle scorse ore parlando del suo assistito a 360 gradi: dall’errore di Madrid al possibile rinnovo di contratto.

“Lautaro? Si sente il capitano. Per il rinnovo aspettiamo ma c’è ottimismo”

Alejandro Camano

Alejandro Camaño, agente del Toro, ma anche di Achraf Hakimi, ha raccontato le sue sensazioni dopo il rigore fallito da Lautaro contro l’Atletico Madrid: “Il rigore fallito è un duro colpo. C’è delusione ma lui all’Inter sta bene e si sente il capitano di questa squadra. Il suo aspetto mentale è molto forte e sa che il calcio va così. Nella prossima stagione l’Inter dovrà ripuntare alla Champions sia per motivazioni sportive sia economiche. La proprietà ne ha bisogno.

Altro argomento toccato dall’agente è il rinnovo di contratto che legherebbe Lautaro all’Inter per le prossime stagioni. Sotto questo aspetto Camaño dichiara: “Lauti è in un buon periodo e ha ancora due anni prima della scadenza del contratto. I rapporti con la società sono buoni, visto anche il mio passato a fianco di Hector Cuper, e possiamo parlare senza fretta del rinnovo. Lautaro sa che al momento la cosa più importante è l’Inter.”

Al momento quindi non c’è fretta per il rinnovo del capitano ma, a breve, dovrebbero cominciare le discussioni per prolungare l’avventura del Toro con la maglia nerazzurra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Tagliabue

Andrea Tagliabue

Sono Andrea, ho 24 anni e sono tifoso dell'Inter sin dalla nascita. La passione per il giornalismo sportivo è nata quando ero piccolo e da quando ho 15 anni sogno di lavorare nel settore sportivo. Sono un assiduo consumatore di tutto ciò che è calcio e non disdegno un'occhiata agli sport americani (basket, football, baseball, hockey su ghiaccio) e gli sport motoristici.View Author posts