Vai al contenuto

Cambia il regolamento del calcio: nuove norme sul fallo di mano. Per il cartellino blu…

Regolamento IFAB. Il gioco del calcio è uno di quegli sport che ogni anno prova a rinnovarsi per migliorare la fluidità del gioco e rendere più fruibile lo scorrere di ogni partita.

Negli ultimi anni soprattutto, il calcio è stato oggetto di introduzioni e/o modifiche delle regole abbastanza importanti sulla struttura del gioco. Basti pensare all’introduzione del VAR nelle competizioni calcistiche a cavallo tra il 2016 e il 2017.

Visto il continuo sviluppo del gioco, la IFAB (International Football Association Board), unico organo in grado di modificare la regole del calcio a livello ufficiale, ha pubblicato una nota in cui riporta le novità del regolamento del calcio che sono state discusse e approvate nelle scorse settimane. 

La nota della IFAB: come cambia il regolamento

arbitro ammonizione

La proposta più importante fatta avanti negli scorsi mesi riguarda il cartellino blu, un’espulsione temporanea per proteste veementi, falli tattici gravi e antisportivi. La modifica al regolamento è stata bocciata dalla FIFA e, dunque, non entrerà in vigore. Si sta ancora studiando un metodo che porti all’espulsione temporanea di un giocatore come accade nel rugby, o nell’hockey su ghiaccio, ma il cartellino blu non sarà la soluzione.

Per i falli di mano invece il regolamento cambierà di nuovo: in caso di un mani mirato ad interrompere una chiara occasione da gol sarà punito con il rosso diretto se il fallo sarà ritenuto volontario (come Suarez ai Mondiali 2010 per capirci). In caso il fallo di mano su una DOGSO sia ritenuto involontario, questo sarà punito con il giallo.

Vi sarà anche una stretta sulle proteste contro l’arbitro: solo il capitano potrà rivolgersi al direttore di gara e, in caso intervengano altri giocatori, per loro scatterà l’ammonizione.

La novità forse interessante riguarda la trasmissione in diretta tv e allo stadio dei dialoghi tra arbitro e VAR. La IFAB ha autorizzato questa pratica ed è una mossa che accade già nel football americano, in NFL, che andrebbe a placare qualsiasi protesta sul nascere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Tagliabue

Andrea Tagliabue

Sono Andrea, ho 24 anni e sono tifoso dell'Inter sin dalla nascita. La passione per il giornalismo sportivo è nata quando ero piccolo e da quando ho 15 anni sogno di lavorare nel settore sportivo. Sono un assiduo consumatore di tutto ciò che è calcio e non disdegno un'occhiata agli sport americani (basket, football, baseball, hockey su ghiaccio) e gli sport motoristici.View Author posts