Vai al contenuto

Campioni d’inverno? La prossima volta. Forse…

Il girone d’andata è ormai agli sgoccioli e Inter e Juventus sono in testa alla classifica a contendersi il titolo di campione d’inverno.

I nerazzurri avrebbero potuto aggiudicarsi il titolo, che a poco serve se non ad essere eletti ufficialmente la squadra da battere in una seconda parte del campionato in cui si diventa decisamente i favoriti per lo scudetto, nella notte di Marassi, continuando la fuga sulla Juventus e portandosi ad un momentaneo +7 in attesa dello scontro diretto di questa sera tra bianconeri e i giallorossi di Mou.

Come però è successo alla Juventus, che sul campo del Ferraris ha lasciato due punti preziosi per la prima fuga dell’Inter, ieri sera il Genoa ha fermato i nerazzurri di Simone di Inzaghi concedendo così ai rivali in testa, nel caso di vittoria contro la Roma di Lukaku e Dybala, di portarsi ad -2 e rimandare all’ultima sfida del girone d’andata la possibilità per una delle due di essere campione d’inverno.

Un testa a testa fino all’ultimo respiro

Nell’attesa che il campo dell’Allianz Stadium esprima il suo verdetto, i tifosi nerazzurri hanno la possibilità di fare solamente dei calcoli.

Se questa sera la Roma dovesse vincere o pareggiare in casa della Juventus, l’Inter resterebbe a +5 (+4 in caso di parità tra le formazioni di Mou e di Allegri) e chiuderebbe il girone d’andata in testa alla classifica. Se, invece, i bianconeri dovessero trovare la seconda vittoria casalinga consecutiva dopo quella rimediata contro il Napoli, le distanze si accorcerebbero tanto da permettere alla squadra di Torino di guadagnarsi il primato in classifica il prossimo weekend, quando l’Inter ospiterà l‘Hellas Verona e la Juventus prenderà il volo per Salerno. Entrambe le formazioni in testa affronteranno avversarie scomode, che viaggiano in zone calde e delicate di classifica, alla ricerca di punti preziosi per potersi guadagnare la salvezza. Il Verona dopo i due pareggi in extremis ottenuti contro Udinese e Lazio, ha rimediato una sconfitta di misura nella trasferta del Franchi e una vittoria per 2-0 contro il Cagliari, mentre la Salernitana, avversaria dei gialloblu questa sera, arriva da un pareggio contro il Milan di Pioli ottenuto dopo 3 sconfitte.

Un testa a testa, quello tra Inter e Juventus, che ha caratterizzato tutto il girone d’andata ed è apparso chiaro a molti che le principali contendenti per lo scudetto siano proprio queste due squadre. Resta solo da capire quale delle due condurrà la seconda parte della stagione con il bersaglio di squadra da battere sulla schiena, prima di potersi cucire il tricolore sul petto.


© Consentita la sola riproduzione parziale citando e linkando la fonte.
Alessia Lazzaroni

Alessia Lazzaroni