Vai al contenuto

Cancelo: “Solo il City meglio dell’Inter. Mi dispiace per come sia finita con i tifosi”

Joao Cancelo è senza dubbio uno dei migliori terzini destri degli ultimi anni. Con le sue doti tecniche e fisiche ha rivoluzionato il ruolo, in particolare sotto l’egida di Pep Guardiola durante i suoi trascorsi al Manchester City. Nella sua prestigiosissima carriera ha vestito maglie blasonate come quelle di Juventus, Manchester City, Bayern Monaco e adesso Barcellona.

Si è affermato però ai massimi livelli all’Inter, dove militò una sola stagione. Il portoghese è stato intervistato ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport”, in vista della partita di domani del suo Barcellona contro il Napoli. Tanti i temi toccati, tra cui proprio il suo trascorso in nerazzurro, che non ha dimenticato.

Cancelo Inter: solo parole al miele

cancelo inter

Cancelo è rimasto in Italia per due stagioni, divise tra Inter e Juventus. Gli è stato chiesto di come ha vissuto questi anni: “Ho solo bellissimi ricordi di quegli anni. Sono stato bene e non solo io. Anche la mia famiglia si è trovata benissimo in Italia. È il Paese più simile al Portogallo che abbia incontrato fino a questo momento”.

Ha voluto anche parlare del suo tanto discusso passaggio dall’Inter alla Juventus, avvenuto nell’estate 2018: “So che i tifosi dell’Inter non abbiano preso benissimo il mio passaggio alla Juventus. Me ne dispiaccio molto, anche perché a Milano ho conosciuto tantissime persone e ho stretto tante amicizie in quel periodo”. Cancelo arrivò all’Inter nell’estate 2017 in prestito con diritto di riscatto fissato a 35 milioni di euro dal Valencia. Dopo una prima ottima stagione in nerazzurro il club non ebbe però la possibilità di procedere con l’acquisto a titolo definitivo a causa del Fair Play Finanziario. Sul giocatore piombò la Juventus che lo portò a Torino acquistandolo dagli spagnoli per circa 40 milioni di euro.

Gli è stato chiesto un pronostico in vista della partita tra la sua ex squadra, l’Inter, e l’Atletico Madrid: “È molto difficile fare un pronostico: può succedere veramente di tutto. Sono due squadre molto simili e mi aspetto una grande partita dal punto di vista fisico. Certo è che se l’Inter uscisse fuori dalla Champions League avrebbe comunque vinto lo scudetto. Comunque penso che in questo momento sopra i nerazzurri ci sia solo il Manchester City di Guardiola. Sono loro i miei favoriti per la vittoria finale. Hanno tutto: giocatori, allenatore e modo di giocare. Sottolineo però che solo loro sono superiori all’Inter in questo momento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Arcangeli

Luca Arcangeli

Tag: