Vai al contenuto

Carlos Augusto: stava per dire addio al calcio, oggi stella dell’Inter

Carlos Augusto: stava per dire addio al calcio, oggi stella dell’Inter Tra i protagonisti della vittoria contro la Salernitana c’è sicuramente l’importante contributo di Carlos Augusto, autore di due assist, uno per Thuram e uno per Lautaro, e in generale di una prova convincente.

Finalmente è arrivato il momento dell’esterno verdeoro che, dopo un lungo e difficile quanto fisiologico e necessario adattamento, è diventato una pedina fondamentale nello scacchiere tattico di mister Inzaghi, diventando a tutti gli effetti un dodicesimo uomo, giocando sia da esterno sinistro al posto di Dimarco, sia come braccetto di sinistra al posto di Bastoni viste anche le sue ottime qualità in fase di copertura, caratteristica molto apprezzata vista la sua provenienza carioca, vera e propria scuola di terzini offensivi.

Carlos Augusto in azione

Inzaghi ne ha sempre apprezzato l’etica lavorativa e la sua concentrazione ed è per questo che sta diventando sempre più importante nelle gerarchie interiste. Non male per uno che il calcio lo stava quasi per mollare. La storia infatti racconta che qualche anno fa il terzino italo-brasiliano fu molto vicino a dire addio al calcio per diventare contabile, proprio come suo padre, salvo poi ripensarci.

Dopo un inizio di carriera difficile al Corinthians, Carlos ha visto la sua esplosione dal suo arrivo a Monza nel 2020. Il picco della sua carriera finora l’ha vissuto la scorsa stagione, la prima in Serie A, in cui ha realizzato 6 gol e 5 assist, guadagnandosi la chiamata dell’Inter e, in seguito alle sue prestazione, anche quella della nazionale brasiliana, in cui ha esordito nell’ ottobre 2023.

Il futuro e dalla sua parte e la giovane età lo aiuta ancora di più. Se continuasse così potrebbe diventare un pezzo importante per i prossimi anni in nerazzurro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Tagliabue

Andrea Tagliabue

Sono Andrea, ho 24 anni e sono tifoso dell'Inter sin dalla nascita. La passione per il giornalismo sportivo è nata quando ero piccolo e da quando ho 15 anni sogno di lavorare nel settore sportivo. Sono un assiduo consumatore di tutto ciò che è calcio e non disdegno un'occhiata agli sport americani (basket, football, baseball, hockey su ghiaccio) e gli sport motoristici.View Author posts